Cerca

Diari d'America

Obama allo sbando: manipola anche le biografie dei presidenti Usa

Barack sfrutta ogni occasione per esaltare il proprio operato: modifica le bio dei suoi predecessori sul sito della Casa Bianca

Glauco Maggi

Glauco Maggi

Giornalista a NYC per Libero, autore di Figli&Soldi (2008), Obama Dimezzato (2011). Politica ed economia. Maestri: Hayek, M.Friedman, T.Sowell

Obama allo sbando: manipola anche le biografie dei presidenti Usa

E’ il portato della cultura narcisistica che pervade ogni cosa che questa Casa Bianca fa”. Caustico il commento di Rory Cooper, portavoce della Heritage Foundation che per primo ha attirato l’attenzione su ciò che ha combinato Obama infilandosi nelle biografie dei suoi predecessori. Ma è anche il minimo che si possa dire della manipolazione, storicamente inqualificabile, dei testi sulle “vite dei presidenti” che è apparsa sul sito ufficiale della Casa Bianca, nella pagina dedicata a “The presidents of the United States”, da Washington ad oggi. Prima ancora di compiere il suo quadriennio, e senza sapere se gli americani gli rinnoveranno il mandato a novembre, Obama ha pensato di insinuarsi comunque nelle vite dei suoi predecessori, a partire da quella di Calvin Coolidge. Evidentemente, ci credeva proprio quando diceva in campagna elettorale che “noi siamo quelli che il mondo stava aspettando”. Ecco una ampia selezione dei brani aggiunti, testimonianza del culto della personalità e della megalomania che albergano in questa Casa Bianca: 

*”Il 22 febbraio 1924 Calvin Coolidge divenne il primo presidente a fare un discorso pubblico per radio agli americani. Più tardi, contribuì alla nascita della Federal Radio Commission, che si è ora evoluta nella Commissione Federale per le Comunicazioni. Il presidente Obama divenne il primo presidente a tenere comizi virtuali e meeting municipali usando Twitter, Facebook, Google+, LinkedIn, etc”.

*” Il 14 agosto del 1935 il presidente Franklyn Delano Roosevelt firmò il Social Security Act (la legge istitutiva dell’INPS negli Usa NDR). Oggi, il governo Obama continua a proteggere gli anziani e ad assicurare che la Social Security, la pensione pubblica, sarà in essere per le future generazioni”.

*” In una lettera del 1946 alla Lega Nazionale Urbana il presidente Truman scrisse che il governo ha < l’obbligo di controllare che i diritti civili di ogni cittadino siano pienamente e equamente protetti>. Truman chiuse l’epoca della segregazione razziale nei servizi civili e nelle forze armate nel 1948. Oggi, l’amministrazione Obama continua nell’opera di sostegno dei diritti civili dei suoi cittadini, annullando Don’t Ask Don’t Tell, così permettendo a gente di ogni orientamento sessuale di servire apertamente nelle forze armate”.

* “Il presidente Lyndon Johnson firmò la legge Medicare nel 1965 fornendo a milioni di anziani la stabilità nella cura della salute. La legge di riforma storica di Obama, Affordable Care Act, rafforza Medicare, offre agli anziani che ne hanno i diritti una varietà di servizi preventivi senza costi, e offre sconti sulle medicine”. Che cosa aggiungerà,  se la Corte Suprema dichiarerà ObamaCare incostituzionale?

* “Il 28 giugno del 1985 Ronald Reagan fece un appello per un codice fiscale più equo, in cui un multimilionario non deve avere un tasso più basso della sua segretaria. Oggi, il presidente Obama sta facendo uno stesso appello con la Buffett Rule”. Qui il super-ego di Barack non resiste alla pura falsificazione delle posizioni, essendo noto a tutti che l’essenza del reaganismo fu una politica di forti riduzioni delle tasse, a partire dalla aliquota più elevata. 

* Pur di essere presente nella vita di JF Kennedy, Obama si è inserito citando una banale celebrazione di un atto firmato dal predecessore. “Nel 1961 fu creato il Corpo di Pace per facilitare il servizio tra i cittadini impegnati per la pace nei paesi in via di sviluppo. Nel 2011 il presidente Obama ha celebrato il Cinquantenario del Corpo di Pace con una Proclamazione Presidenziale”. 

* E’ venuto buono anche Richard Nixon. “Nel 1973 Nixon creò il PEC, President Export Council…e oggi il PEC continua la sua opera verso l’obiettivo del presidente Obama di raddoppiare l’export della nazione entro il 2014”. 

* “Nel 1977, il presidente Jimmy Carter  creò il Dipartimento dell’Energia, che oggi lavora con l’amministrazione Obama indirizzato verso l’innovazione energetica e la riduzione dalla dipendenza del petrolio estero”.

* “Continuando il suo lavoro di una vita nel servizio pubblico Bill Clinton creò la Clinton Foundation nel 2001 per migliorare la salute globale, l’educazione, le economie e l’ambiente. Chiamandolo con affetto “il comandante in capo delle cose buone che fa”, Obama ha lavorato con Clinton per rendere nel nostro paese gli edifici più efficienti,  annunciando un investimento di 4 miliardi in miglioramenti della efficienza energetica per gli immobili commerciali”. 

* Persino George Bush ha dovuto “ospitare” nella propria biografia  Obama. “ Il discorso sullo Stato dell’Unione del 2002 di George W. Bush fu il primo ad essere trasmesso dal vivo via Internet. Nel 2011 e nel 2012 i discorsi sullo Stato dell’Unione di Obama erano disponibili in una versione  avanzata live stream con infografica, mappe e dati in tempo reale con le parole del presidente”. 

twitter @glaucomaggi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog