Cerca

Penelope

Roberta, l'anti-Merkel

Angelilli, vicepresidente del Parlamento europeo, ha lanciato una petizione popolare per misure anti-crisi

Brunella Bolloli

Brunella Bolloli

Alessandrina, vivo a Roma dal 2002. Ho cominciato a scrivere a 15 anni su giornali della mia città e, insieme a un gruppo di compagni di liceo, mi dilettavo di mondo giovanile alla radio. Dopo l'università tra Milano e la Francia e un master in Scienze Internazionali, sono capitata a Libero che aveva un anno di vita e cercava giovani un po' pazzi che volessero diventare giornalisti veri. Era il periodo del G8 di Genova, delle Torri Gemelle, della morte di Montanelli: tantissimo lavoro, ma senza fatica perché quando c'è la passione c'è tutto. Volevo fare l'inviata di Esteri, ma a Roma ho scoperto la cronaca cittadina, poi, soprattutto, la politica. Sul blog di Liberoquotidiano.it parlo delle donne di oggi, senza filtri.
Roberta Angelilli

In posa per tifare Grecia in occasione della partita contro la Germania

 

La sfida è cominciata un po' per gioco. Complice l'Europeo di calcio (appena concluso), c'era quella partita Grecia-Germania, che da noi in Italia sembrava fatta apposta per tifare contro i crucchi e sostenere i "cugini" di Atene. I greci come da pronostico non ce l'hanno fatta, ma per tanti giovani del Pdl la partita di pallone è stata anche un modo per avvicinarsi alla politica e fare sentire la voce dell'Italia a quella "virago" di Angela Merkel, che ci chiede solo rigore, sacrifici e non perde occasione per bacchettarci.  Domani la cancelliera tedesca sarà di nuovo a Roma, vertice bilaterale con il premier Monti e i ministri. A "sfidarla", finora, è stata una donna, Roberta Angelilli, che conosce bene l'Europa e i meccanismi che la regolano. Vicepresidente del Parlamento europeo, nel 2009 eletta per la quarta volta con un trionfo di preferenze (la più votata d'Italia), Angelilli, romana, in politica fin da ragazzina, è una delle donne più appassionate e competenti della nostra "casta". Forse anche perché è molto meno presenzialista di altre colleghe. Poco gossip e molto studio. Tanta destra (finiana doc, al momento dello strappo non ha seguito Fini in Futuro e Libertà ed è rimasta nel Pdl), i suoi amici sono quelli di sempre, quelli storici, un nocciolo duro di ex An, che hanno il merito di coinvolgere i ragazzi nella grande avventura della politica. Non a caso, tra i gruppi che il 21 giugno erano in piazza del Pantheon a tifare Grecia c'erano "Officina Futura", Arcadia, Roma Nord, Eurota. Un'iniziativa promossa dalla vicepresidente del Parlamento europeo, insieme al senatore Andrea Augello e all'assessore regionale del Lazio Luca Malcotti, ma che ha ricevuto il sostegno di moltissimi altri parlamentari ed esponenti della società civile. Oltre alla maratona oratoria per sfidare la Merkel, Angelilli ha lanciato una petizione popolare europea a sostegno dell'occupazione, per tobintax, riforma della Bce, eurobond e project bond, accesso al credito per le piccole e medie imprese. Una raccolta firme che ha già riscosso successo. E lei non molla: <E' il segno che i cittadini vogliono essere parte integrante del processo decisionale>. Roberta sfida la crisi.       

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog