Cerca

Trucchi femminili

Quattro valchirie Pd-Pdl impongono
la loro ricandidatura in tv

Nuova par condicio sessuale per fare impazzire Mentana & c. Se inviti un uomo a un dibattito, devi mettergli contro una donna. E se protestano i trans? Si farà il talk show a trois...

Dorina Bianchi, Ada Spadoni Urbani, Vittoria Franco e Silvana Amati sognavano di essere ministre di Zapatero e invidiavano Hillary Clinton e Carla Bruni. Così si fanno una legge per riuscire ad essere come loro
Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Le quattro valchirie bipartisan

Silvana Amati, Ada Spadoni Urbani, Dorina Bianchi e Vittoria Franco

Hanno trovato l'uovo di Colombo per garantirsi la ricandidatura anche nella prossima legislatura. Due senatrici del Pd, Vittoria Franco e Silvana Amati e due del Pdl, Dorina Bianchi e Ada Spadoni Urbani si sono messe insieme per fare passare una piccola modifica alla legge sulla par condicio in tv durante le campagne elettorali. Non basterà più dare pari spazio agli esponenti politici di destra, sinistra e centro in tv. Ma all'interno di quegli schieramenti bisognerà che Rai, Mediaset, La7 e Sky inseriscano una seconda par condicio: quella sessuale. In ogni talk show come in ogni tg dovranno esserci lo stesso numero di uomini e donne. Così come per gli invitati di ogni partito. Roba da fare rizzare i capelli ai poveri direttori e conduttori. Ma in grado di assicurare la ricandidatura a tutte le donne attualmente in parlamento visto che sono la assoluta minoranza. Certo se poi saltano fuori anche i trans a rivendicare i loro diritti, tanto vale impazzire. Le quattro valchirie Pd-Pdl però spiegano che questo èl'unico modo per dare loro un po' di ribalta. E si dicono invidiosissime di quel che avviene all'estero. Il primo esempio non è da manuale: "E' sembrata a tutte noi un sogno la nomina di Carme Chacòn quale ministro della Difesa nel governo spagnolo, e ancora più ci ha colpito vederla in avanzata gravidanza durante la visita alle truppe militari". La Chacòn però era nel governo Zapatero, e non ha avuto grande fortuna. Come Hillary Clinton, per cui le valchirie italiane facevano il tifo nella corsa contro Barak Obama. Alla fine dicono tutte di essersi accontentate di fare il tifo per Carla Bruni: "Ci siamo accontentati che una modella italiana abbia sposato il presidente della Repubblica francese, con ciò ritenendo di avere soddisfatto l'aspirazione a che una donna entrasse nella stanza dei bottoni". E vista la fine che anche la Bruni-Sarkò ha fatto, bisognerebbe implorare le quattro valchirie : tifate per chi volete. Ma non per noi...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudionebridio

    26 Luglio 2012 - 00:12

    L'infezione zapateriana e il radical-femminismo marca CEDAW dell'ONU continuano a diffondere ingiustizia. Grottesche ideologie politicamente corrette stanno affossando l'Occidente ma le raccomandazioni rosa sono anche un insulto a chi è sollecitato continuamente all'efficientismo per razionalizzare le risorse limitate e poi si sente scavalcato da chi non se lo merita solo perchè appartiene al sesso giusto. Hanno pure abbassato gli standard fisici di ammissione alle Accademie militari pur di intrufolarvi le donne, come se la Difesa nazionale sia un elemento insignificante per la sicurezza nazionale ed effettivamente le donne fossero "intercambiabili" con gli uomini in tutto. Ma guai lamentarsi di queste cose: il politicamente corretto non può essere contraddetto e così nessuno potrà mai protestare per queste cose in TV che accetta solo chi dimostra di avere il cervello portato all'ammasso e omologato alle moderne direttive globalizzanti massoniche, ultralaiciste, relativiste.

    Report

    Rispondi

  • claudionebridio

    25 Luglio 2012 - 23:11

    Siamo al grottesco, all'umiliazione delle donne e della femminilità portata avanti dal radical-femminismo di marca ONU (Comitato CEDAW) con la sua ideologia gender per la quale, "la differerenza di comportamento e attitudini fra maschi e femmine è imposta dalla società che CREA STEREOTIPI!! " Allora come mai non ci sono donne che lavorano nelle miniere e nei tunnel o in cantieri stradali nei deserti a 50 all'ombra, per esempio. Gli uomini si ostinino a non avere l'utero e allora il radical femminismo impone il 50% su tutto; in USA hanno distrutto lo sport universitario: ogni disciplina deve avere il 50% di rappresentanti dei due sessi col risultato che la squadra di baseball USA non ha superato le eliminatorie mondiali, decine di squadre di lotta greco romana ecc (ma anche di ginnastica artistica) sono state cancellate per l'imbecillità ideologica imposta a suon di decreti politicamente corretti. Le raccomandazioni rosa sono un insulto a chi paga le tasse per avere efficienza!

    Report

    Rispondi

blog