Cerca

ANTONIO CORSA

BUCCHIONI #coerenza

Luciano Moggi

Luciano Moggi

Luciano Moggi nasce il 10 luglio 1937 a Monticiano, in provincia di Siena. Manager e dirigente sportivo del mondo del calcio, è noto al grande pubblico per aver ricoperto dal 1994 al 2006 la carica di Direttore Generale della Juventus. Attualmente è collaboratore del quotidiano Libero
BUCCHIONI  #coerenza

www.uccellinodidelpiero.com

Eccovi un altro esempio (ne avevate davvero bisogno?) del perchè a mio avviso il giornalismo, in Italia, non esista. Non è che è morto: proprio non esiste, è un'invenzione. Si tratta di una casta di soloni che se la suona e se la canta da sola, che evita accuratamente i confronti civili, che si chiude nella propria palla di cristallo e scrive di volta in volta quello che "deve". Ma ve lo ricordate Enzo Bucchioni? E' quel giornalista che ha scritto il libro di Moggi "Un calcio nel cuore" dove sono raccontate le vicissitudini passate dall'ex direttore generale bianconero nel 2006. Ovviamente, nel farlo, Bucchioni assumeva una posizione in difesa di Moggi, avendo compreso - allora - come molte delle leggende metropolitane nei suoi confronti fossero delle balle. Bene: che fa ora, 6 anni dopo, il signor Bucchioni? Ci ricasca. Il riciclatissimo Bucchioni è passato a difendere la Fiorentina per linee editoriali e a sparare a zero contro Luciano Moggi, tirandolo in ballo in una vicenda dove Moggi non c'entra nulla, giusto per ingraziarsi le simpatie di qualche tifoso viola come d'altronde fatto da Andrea Della Valle (lo stesso che l'anno scorso era fischiato pure sotto casa e che ora, improvvisamente, pare tornato paladino della fiorentinità) con Andrea Agnelli (che in tutta la vicenda Berbatov c'entra il giusto: zero). Difende, Bucchioni, la stessa Fiorentina che per le sentenze era aiutata da Moggi. E la difende dai metodi "alla Moggi". La coerenza non è di questo mondo, ma nemmeno la libertà, aggiungo io. Dipendere da un editore e dai propri lettori (guai a rimettersi in discussione e scrivere qualcosa di impopolare) porta a questo. Ecco perchè quando qualcuno mi dice che io sono di parte perchè "juventino" mi scappa da ridere. Almeno una fede io ce l'ho, la manifesto prima e NON LA CAMBIO A SECONDA DEL VENTO O DEL BUSINESS. #coerenza.

 

 

Antonio Corsa 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog