Cerca

Luciano Moggi

Petrucci: Io sono per l'usato sicuro -

Luciano Moggi

Luciano Moggi

Luciano Moggi nasce il 10 luglio 1937 a Monticiano, in provincia di Siena. Manager e dirigente sportivo del mondo del calcio, è noto al grande pubblico per aver ricoperto dal 1994 al 2006 la carica di Direttore Generale della Juventus. Attualmente è collaboratore del quotidiano Libero
Petrucci: Io sono per l'usato sicuro -

Petrucci: Io sono per l'usato sicuro - E' tempo di elezioni nel mondo dello sport per il rinnovo delle cariche federali: il tutto poi culminerà il 19 febbraio con le elezioni per il Coni: si comincerà lunedì con la Fise (Federazione italiana sport equestri), per proseguire poi con Rugby, Golf e via via le altre. Per la Figc la data prevista è il 17 dicembre; però, qualora il commissario ad acta non sia ancora riuscito a sbrogliare la matassa dei litiganti per decidere sulla spartizione dei seggi nel Consiglio Federale, si slitterebbe al 14 gennaio. Abete non si è ancora ricandidato ufficialmente, ma vi sono pochi dubbi sul fatto che lo farà (non dovesse il vecchio cuore nerazzurro di Carlo Tavecchio è in agguato). E ieri Gianni Petrucci che, come è noto, non si ricandiderà, ha messo però alcuni paletti al suo successore: che non sia il nuovo che avanza, perché la formula giusta è quella dell'usato sicuro: "Mi aspetto serenità, serenità e tranquillità - ha detto su SkySport - non so se questo sarà possibile. Vedete, oggi parlavo e dicevo che si dice che di noi ci son sempre le stesse facce e poi ho fatto diversi interventi e vedevo che le facce di tanti, di tutti sono le stesse, però quello che conta è il sistema democratico, ci sono elezioni, ci sono elezioni nelle quali io da presidente del Coni ho il diritto di votare, ho il diritto di dire il mio punto di vista. Io sono per l'usato, come si vuol dire, nelle mie scelte, sono per l'usato sicuro perché per essere presidente del Coni bisogna avere esperienza, probabilmente io sarò stato il più scarso però devo dire che il buon Dio mi ha aiutato nell'avere tanta fortuna, allora dico che tutti i presidenti che saranno eletti avranno ovviamente pieno titolo ad eleggere poi il presidente del Coni che deve avere un'esperienza tale, un governo tale, un controllo sul mondo del calcio, che è lo sport più popolare, rapporti tali che dobbiamo veramente essere sereni e sicuri che si va a votare il presidente più preparato e più esperto". Ovverosia: Tutto cambi affinché nulla cambi, in perfetto stile gattopardesco.
Su Abete Petrucci ha confermato di essere favorevole ad una sua ricandidatura: "Ho espresso questo parere, però io voglio stare al mio posto perché il presidente Abete ancora non ha sciolto la riserva e rispetto il suo silenzio. Sapete, io non difendo tanto le persone, io difendo le istituzioni; sul mondo del calcio sto dicendo da tempo quello che penso, non è che faccio il fustigatore perché io sono sempre stato così, quando ero al calcio come segretario, sono stato un anno commissario, al basket come presidente; allora io dico che il mondo del calcio è un mondo affascinante, ha i propri peccati e li sta pagando duramente, però si sta riacquistando una credibilità in campo internazionale. Il pareggio di ieri.. io dico 'un punto fuori casa va sempre bene', per cui poi si fanno le analisi tecniche, Prandelli le ha fatte ed è stato molto concreto Prandelli ha una tale capacità di spiegare le cose, di far anche deglutire all'interlocutore che quel che dice è giusto, ha una tale abilità... e io sono un suo tifoso".
I candidati più gettonati alla successione di Petrucci, per la cronaca, sono il suo fido Lello Pagnozzi (che avrebbe già prenotato l'appoggio di Luca Pancalli, presidente del Comitato paralimpico, che potrebbe diventare il nuovo segretario generale) e Giovanni Malagò. Insomma niente che prometta di portare una ventata di aria fresca e pulita nel sport italiota.

Fonte: Ju29ro.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lorenzo1508

    Lorenzo1508

    09 Settembre 2012 - 22:10

    negli sport itagliani come in politica! fate vomitare! fuori dai cogli...i!!!ammazzatevi tutti!!!

    Report

    Rispondi

blog