Cerca

LUCIANO MOGGI

LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI

Luciano Moggi

Luciano Moggi

Luciano Moggi nasce il 10 luglio 1937 a Monticiano, in provincia di Siena. Manager e dirigente sportivo del mondo del calcio, è noto al grande pubblico per aver ricoperto dal 1994 al 2006 la carica di Direttore Generale della Juventus. Attualmente è collaboratore del quotidiano Libero
LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI

CORTE DEI CONTI: “La Corte dei Conti chiede un risarcimento agli arbitri? Ho letto che chi sta nella sezione giurisdizionale che ha emesso la sentenza è anche membro della sezione giudicante della Figc. Vorrà pur dire qualcosa. Si stanno suonando la gran cassa da soli”.

CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA: “Andrò alla Corte di Giustizia Europea. L’avrei fatto anche subito, ma non è possibile: bisogna fare prima tutti i passaggi anche se nei vari tribunali, come al Tar e al Consiglio di Stato, ti ritrovi giudici che hanno incarichi nella Figc. Con i ricorsi si perde tempo, però non si può fare diversamente”.

SENTENZE: “Fin qui le sentenze hanno detto che non ci sono stati campionati irregolari o truccati. E allora di che parliamo? Che danni si devono chiedere? Io combatto per me e per altri poveri diavoli, come gli arbitri, che sono stati tirati dentro”.

JUVE E CALCIOPOLI: “La Juve ha letto le sentenze e adesso rivendica legittimamente ciò che è stato tolto ingiustamente”.

INTERCETTAZIONI: “Tutto è stato costruito sulle intercettazioni taglia e cuci, oltretutto senza risvolti penali. Ho portato in tribunale le intercettazioni complete e certe teorie si smontano facilmente da sole ascoltando le conversazioni per intero e non parzialmente”.

SCOMMESSE: “Stento a crederci ma se ci sono dei giocatori che hanno ammesso il discorso cambia. La verità è che il sistema calcio ha problemi perchè manca il conduttore: la Figc è assente e inadeguata”

CALCIO: Ora sono stanco ma non è detto che non torni. Sto sistemando tutte le mie cose perché voglio ritirarmi da solo, non voglio che mi facciano ritirare gli altri. 

CALCIOPOLI: I primi tempi sono stati duri. Dopo i primi interrogatori ho capito che era una cosa artefatta e quando è scoppiato il caso Telecom molte persone lo hanno capito. 

Luciano Moggi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog