Cerca

linea verde

La Lega volta pagina: Aurora Lussana nuovo direttore de «la Padania»

La giovane bergamasca, già numero uno della tv lumbard, raccoglie l'eredità di Stefania Piazzo

Matteo Pandini

Matteo Pandini

Nato a Lecco ma cresciuto a Bergamo, ho lavorato anche per il Giorno, E Polis e altri quotidiani e agenzie varie. Vivo tra Milano e le Orobie. A Libero mi occupo prevalentemente di politica, in particolare di Lega Nord e argomenti simili. Mi vanto di lavorare con Alessandro Giorgiutti e con il grafico Ciro Iafelice. Sono interista-integralista. Stimo moltissimo anche i colleghi del sito Claudio Brigliadori e Andrea Tempestini, sotto la cui dettatura sto scrivendo il mio curriculum per la quinta volta (prima non gli andava bene perché non li avevo citati). Ora posso riavere la mia merendina?
Aurora Lussana

Aurora Lussana

Sarà Aurora Lussana, bergamasca doc e già direttrice di TelePadania, a prendere in mano il quotidiano la Padania dopo le improvvise dimissioni di Stefania Piazzo. In questo modo la Lega accelera la sua rivoluzione sul fronte mass media, una pratica in mano al deputato camuno Davide Caparini. L’idea è investire molto su internet, così da inserire in un unico portale la radio, il giornale e il sito internet del movimento. Il quotidiano resterà cartaceo per non uscire dalle rassegne stampa. TelePadania dovrebbe essere trasformata in un centro di produzione di programmi in streaming, che poi saranno trasmessi sul web. Obiettivo: diminuire i costi e aumentare il pubblico potenziale. Nei mesi scorsi, già circolavano nomi su possibili successori della Piazzo, che peraltro ha lasciato l'incarico improvvisamente (pure Roberto Maroni è caduto dalle nuvole). Tra i papabili, c’erano l’ex penna del quotidiano di via Bellerio Gianluca Savoini (attuale direttore della struttura stampa al Pirellone) e il primissimo direttore Gianluca Marchi, attuale timoniere del giornale on line l’Indipendenza. Alla fine, il Carroccio ha scelto una giovane giornalista-militante molto apprezzata nel movimento. E che nei mesi caldi dell'affaire Belsito si era distinta in alcuni dibattiti sulle tv nazionali sfoderando grinta da vendere. A lei e alla redazione va il nostro in bocca al lupo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog