Cerca

Calciopoli: assolti e condannati

Luciano Moggi

Luciano Moggi

Luciano Moggi nasce il 10 luglio 1937 a Monticiano, in provincia di Siena. Manager e dirigente sportivo del mondo del calcio, è noto al grande pubblico per aver ricoperto dal 1994 al 2006 la carica di Direttore Generale della Juventus. Attualmente è collaboratore del quotidiano Libero
Calciopoli: assolti e condannati

Calciopoli: cerchiamo di fare il punto. Gli accusati di associazione a delinquere erano: Moggi, Giraudo, Mazzini, Pairetto, Bergamo, Lanese, De Santis, Fazi, Mazzei, Ghirelli, Baglioni, Scardina, Fabiani, Racalbuto, Cassarà, Dattilo, Bertini, Gabriele, Ambrosino e Pieri, per un totale di 20 associati. Di questi, tra rito ordinario e rito abbreviato, 11 sono stati assolti: Lanese, Fabiani, Fazi, Cassarà, Mazzei, Ghirelli, Baglioni, Scardina, Gabriele, Pieri ed Ambrosino.

Tutti gli arbitri e gli assistenti giudicati con l'abbreviato sono stati assolti : Rocchi, Baglioni, Foschetti, Gabriele, Griselli, Messina, Pieri, Dondarini. Nell'ordinario sono stati assolti: Ambrosino, Ceniccola, Gemignani, Mazzei e Rodomonti, mentre sono stati condannati in primo grado quattro arbitri: De Santis, Bertini, Racalbuto e Dattilo.  

De Santis è stato condannato per frodi che non riguardano la Juventus. Dattilo è stato condannato solo per Udinese-Brescia, quella della megarissa in campo con l'espulsione di Jankulovski suggerita dal segnalinee. Bertini condannato per Juventus-Milan (0-0). Racalbuto è stato condannato per Cagliari-Juventus e Roma-Juventus. C'è poi il caso strano di Juventus-Udinese per cui sono stati condannati Giraudo, Moggi ed i due designatori, ma l'arbitro del match Rodomonti è stato assolto.

Infine ci sono i due assistenti Puglisi e Titomanlio condannati in primo grado nel processo ordinario solo per frode e non associati alla cupola. Puglisi è stato condannato per Milan-Chievo unitamente a Meani. Ma il caso più straordinario è quello di Titomanlio condannato in primo grado per la frode di Arezzo-Salernitana. La cosa curiosa è che per questa partita erano accusati lui e Mazzei. Mazzei è stato assolto, quindi quella partita la truccò il solo Titomanlio, senza essere associato, senza ricevere alcun beneficio o vantaggio. L'avrà fatto per diletto, per vedere di nascosto l'effetto che fa.

Quindi l'associazione a delinquere ipotizzata inizialmente da 20 associati s'è ridotta a 9. Tra arbitri e assistenti ad essere accusati erano in 18, 12 sono stati assolti. Dei sei rimasti (quattro arbitri e due assistenti, con solo i quattro arbitri associati), solo due arbitri avrebbero favorito la Juventus, ed in un caso (Juventus-Milan 0-0) Bertini non è riuscito a farla vincere.

fonte: ju29ro.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • SapereAude

    02 Gennaio 2013 - 13:01

    Esternazioni rabbiose di 'consolatio at Polybium'.

    Report

    Rispondi

  • zioFranco

    07 Dicembre 2012 - 01:01

    Appunto! Anche i calcoli dimostrano che i non colpevoli sono stati assolti e i colpevoli condannati, compresi Giraudo e Moggi allora dirigenti della Juventus; zio Franco

    Report

    Rispondi

  • Hantar

    06 Dicembre 2012 - 22:10

    L'unica cosa che la Rubentus fa con stile è rubare grazie ad arbitri compiacenti. Dopo aver pianto tanto ora il figlio sciocco degli Agnelli raccoglie il frutto di tanto frignare.....in stile Rubentus. Si parla di droga e salta fuori la Juve, si parla di calciopoli e salta fuori la juve, si parla di scommesse e viene squalificato l'allenatore della Juve : questo è lo stile Juventus....ahahahaha

    Report

    Rispondi

blog