Cerca

Radio Rai si rinnova, grazie alla cura Mucciante

Enrico Paoli

Enrico Paoli

Toscano di nascita, ma romano di adozione (e vocazione) ha iniziato a "imbrattare" pagine al Tirreno di Livorno, scrivendo di sport e spettacoli, passando poi alla Nazione di Firenze. Prima di approdare al Giornale, (edizione toscana) si è divertito lavorando in radio (una passione che non accenna a diminuire nonostante gli anni). A Libero sono arrivato quasi dieci anni fa, per "colpa" di Feltri, transitando per la cronaca di Roma, che ho guidato sino al 2007. Da allora ad oggi politica e Rai.... quanto basta per non annoiarsi....
Radio Rai si rinnova, grazie alla cura Mucciante

Per dire. Da lunedì 7 aprile prende il via King Kong,  e poi Radio Uno Music club e il nuovo Baobab. Per non direr dell Urlo dei Gorillaz, sulle note di Feel good inc, che annuncia l'irruzione di King Kong, ovvero il nuovo programma musicale di Radio Uno. Un'ora e mezza dedicata alla cultura della musica pop, in onda dalle 15, dal lunedì al venerdì con la conduzione di Silvia Boschero. Si tratta della prima delle novità della rete, diretta da Flavio Mucciante, che parte con uno "scossone" alla programmazione: aumenta l'offerta sportiva, nuovo formato per "Baobab", l'approfondimento del Giornale radio, che cambia orario con partenza alle 16.30 fino alle 19, andando a presidiare la fascia strategica del drive time, quinta puntata settimanale per "La radio ne parla", condotto da Ilaria Sotis. E l'originale proposta di "King Kong", musica popolare perché ampiamente condivisa ma anche proposta di sperimentazione, live, anteprime, retrospettive e una continua interazione sui social network con l'intento di costruire una stretta community con gli ascoltatori-autori. Il marchio doc della rete "Radio Uno music club" torna in palinsesto, alle 23.30, dal lunedì al venerdì con John Vignola. Marcia di avvicinamento ai Mondiali del Brasile, attraverso un percorso tra storie di sport e musica, nello speciale "King Kong Selecao", sempre con Silvia Boschero, il sabato alle 13.30. "Informazione, sport e musica saranno i motori del profondo rinnovamento che con la redazione intendiamo realizzare su Radio Uno"  dice il neo direttore Flavio Mucciante. Tanti i progetti in campo per le prossime settimane: Gr ogni mezz'ora, una nuova Radioanch'io con inviati "sul campo", fili diretti sull'attualità, nuovi format sul mondo dei social network, aumento dell'offerta sportiva e dei notiziari internazionali, nuovi appuntamenti con l'informazione regionale, una squadra ben identificata di conduttori-personaggi riconoscibili, che diventeranno le "voci" della radio. E una "rivoluzione" musicale con un originale sound di canale, ridisegnato da uno dei gruppi italiani più innovativi, nuovo claim, play list mirata all'interno dei programmi, trasmissioni di informazione e approfondimento musicale, rimodulazione dell'offerta notturna con rilancio e nuovo formato per lo storico marchio "Stereonotte" (due appuntamenti nel week end), incontri-intervista nel centro di via Asiago con i più prestigiosi artisti e musicisti italiani e internazionali, media partnership di iniziative e grandi eventi di carattere sociale, artistico, culturale, musicale per veicolare il nuovo posizionamento del marchio. "L'obiettivo",  spiega Mucciante, "è quello di rilanciare il brand di Radio Uno  e il suo potenziale appeal pubblicitario, valorizzare al massimo i contenuti informativi, rendere la programmazione coerente con la mission della rete, pianificare un'offerta di rubriche, complementare a quella informativa di gr e spazi di approfondimento, che possa avere un proprio potenziale non solo in termini di ascolti ma anche per quanto riguarda i ricavi commerciali". Insomma, una vera missione a tutto campo per non  restare a metà del guado. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog