Cerca

Diari d'America

"Clinton Inc.": il libro che smaschera la coppia Bill&Hillary

Glauco Maggi

Glauco Maggi

Giornalista a NYC per Libero, autore di Figli&Soldi (2008), Obama Dimezzato (2011). Politica ed economia. Maestri: Hayek, M.Friedman, T.Sowell

"Clinton Inc.": il libro che smaschera la coppia Bill&Hillary

“Clinton Inc: l’audace ricostruzione di una macchina politica” , e’ il nuovo libro di uscita imminente sui Clinton, scritto da Daniel Harper, giornalista online del magazine conservatore Weekly Standard. Ne sono state inviate copie in Pdf a centinaia di giornalisti ed opinion makers, ben 10 giorni prima dell’apparizione in libreria, da un misterioso personaggio dal nome fittizio, “Wright”, che si e’ presentato un po’ goffamente come un conservatore pro Tea Party, ma che secondo The Daily Beast potrebbe invece essere uno dello stesso giro dei Clinton.

Oppure e’ semplicemente l’ultima trovata pubblicitaria partorita all’interno della casa editrice, HarperCollins, che fa capo al gruppo NewsCorporation di Rupert Murdoch. “Clinton Inc.” e’ basato su molte interviste vere e altre di fonti anonime vicine ai Clinton, e presenta tutto sommato un ritratto accettabile e positivo di Hillary, che ne esce piu’ calda e moderata del duro Bill, contrariamente alla corrente narrativa. L’intero testo, 317 pagine in PDF, e’ stato fatto arrivare nel week end a un centinaio di personaggi dei media di Washington e New York, al di fuori della selezionata cerchia dei giornalisti che avevano gia’ avuto selezionati stralci del libro con l’intesa di rispettare l’embargo del 22 luglio.
A differenza della “Faida sanguinosa” di Ed Klein, una raccolta di indiscrezioni attribuite per lo piu’ a fonti senza volto sull’odio tra gli Obama e i Clinton, libro che e’ balzato al primo posto dei piu’ venduti nella classifica del New York Times scalzando la noiosissima autobiografia di Hillary “Hard Choises”, il lavoro di Halper e’ basato largamente su interviste a personaggi con nome e cognome. Tra gli altri ci sono l’ex addetto stampa di Clinton alla Casa Bianca Mike McCurry, l’esperto di scandali presidenziali Lanny Davis, l’ex ambasciatore all’Onu sotto Bill Clinton Bill Richardson, l’ex governatore del Vermont e candidato presidente democratico Howard Dean, l’ex senatore democratico Joe Lieberman e il senatore del GOP John McCain.

Sorprendentemente, a emergere come egoista e freddo e’ Bill, mentre la moglie appare piu’ sensibile e attenta ai rapporti umani, specialmente con i colleghi repubblicani al Senato, anche se, ovviamente, per calcolo politico strategico. Il tempo per Bill di mediare e trattare con il GOP, cosa che fece durante la sua presidenza quando il Congresso fini’ in mani repubblicane, e’ ormai passato, mentre per una “Hillary presidente” potrebbe ancora venire. Comunque, in complesso, il ritratto della famiglia e’ quello di un trio ossessionato nella ricerca dell’arricchimento personale, con l’uso spregiudicato della Fondazione Clinton e della Clinton Global Initiative non solo per fare filantropia ma per consentire uno stile di vita imperiale e per fornire alle ambizioni presidenziali di Hillary il sostegno di una fitta infrastruttura di potere.
Il capitolo dedicato a Chelsea e’ intitolato “La piccola ragazza di papa’”, e la dipinge come segnata dalla vita trascorsa in una “boccia di pesci rossi politica” e umiliata pubblicamente dalle tresche del babbo. Insieme, pero’, la giovane e’ cresciuta come una destinataria obbligata di particolari “attenzioni” da parte dei genitori afflitti dal senso di colpa per come era stata allevata. “Quando fai l’amore con una del tuo staff alla Casa Bianca”, ha raccontato a Halper una fonte (riservata) vicina ai Clinton in riferimento alla scandalo di Monica Lewinsky, “pagherai il prezzo per tutta la tua vita. E quando tua figlia vuole comprare un appartamento da 10 milioni di dollari, la domanda che le farai non e’ ‘ma sei pazza?’, bensi’ ‘ dove ti faccio avere i soldi’ “?.

di Glauco Maggi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog