Cerca

Complimenti per la trasmissione

Temptation Island, la (brutta) mutazione genetica di Uomini& Donne

Il programma desolatorio della De Filippi

Francesco Specchia

Francesco Specchia

Francesco Specchia, fiorentino di nascita, veronese d’adozione, ha una laurea in legge, una specializzazione in comunicazioni di massa e una antropologia criminale (ma non gli sono servite a nulla); a Libero si occupa prevalentemente di politica, tv e mass media. Si vanta di aver lavorato, tra gli altri, per Indro Montanelli alla Voce e per Albino Longhi all’Arena di Verona. Collabora con il TgCom e Radio Monte Carlo, ha scritto e condotto programmi televisivi, tra cui i talk show politici "Iceberg", "Alias" con Franco Debenedetti e "Versus", primo esperimento di talk show interattivo con i social network. Vive una perenne e macerante schizofrenia: ha lavorato per la satira e scritto vari saggi tra cui "Diario inedito del Grande Fratello" (Gremese) e "Gli Inaffondabili" (Marsilio), "Giulio Andreotti-Parola di Giulio" (Aliberti), ed è direttore della collana Mediamursia. Tifa Fiorentina, e non è mai riuscito ad entrare in una lobby, che fosse una...
Temptation Island, la (brutta) mutazione genetica di Uomini& Donne

Il climax si è avuto sul rivolo di mascara. E’ stato quando una biondina (mi dicono essere tal Tara, o forse Giorgia, o Sonia, mi sfugge la matassa narrativa…), dopo aver osservato da un tablet, accompagnandolo da smorfie, il maldestro tentativo di flirt del proprio fidanzato con un’altra; è stato quando la biondina ha minacciato di spezzare le gambe all’altra, ammettendo però di stare con un idiota, e il presentatore, scosso dalla catatonia e, pareva leggere su un copione immaginario: “ Sì, sei stata con un idiota, ma non hai idea di cosa c’è ancora, proseguendo nel programma..”; be’, è stato in quel preciso istante di Temptation Island (Canale 5, giovedì prime time), che ho pensato: “ecco, è tornata l’Accademia della Truzza, la scuola d’arte drammatica di Maria De Filippi”.
Confesso: ho un pregiudizio. Ritengo il reality Uomini e donne la strage degli innocenti dei sentimenti. Per me non dovrebbe essere mostrato in pubblico, se non a chi abbia commesso reati penali superiori a tre anni per dolo o colpa grave. Ovviamente mi rendo conto che la scuola è quella nobile di Matarazzo e dei telefoni bianchi. E ovviamente so che è tutta fiction: le gelosie, l’accanimento amoroso, i baci sferrati davanti alla telecamera. Ma continuo a non capacitarmi che, nello stesso corpo, abitino la De Filippi di Amici e la Maria di Uomini e donne. Pregiudizio, ripeto. Ora, Temptation Island, ex format Fox di una quindicina d’anni fa e già condotto da Maria (col titolo “Vero amore”), è una sorta di Uomini e donne feriale ma con la dichiarata mission di istigare al tradimento. Strano come alla Fox abbiano inconsciamente copiato la De Filippi. Naturalmente la regia è ottima e la sceneggiatura - dialoghi compresi- nel suo genere  perfino avvincente. Poi si può discutere sul genere, appunto, che non è il mio. Quando osservo un tal Manfredi geloso dalla sua compagna Giorgia “attratta da altri tentatori”; e sento frasi del tipo: “Io ho mille dubbi. Voglio delle conferme del fatto che lui sia ancora innamorato di me: dubito che lo sia”, penso che la mutazione sia irreversibile e non ne verso giusto; ma penso anche che l’esperimento scientificamente può  essere interessante. Ha fatto anche un discreto 15% di share, per dire. Trattasi d'un temporale estivo e passeggero che, astutamente, il direttore di Canale 5 Scheri ha messo lì, giusto per rinfrescare i palinsesti. Null'altro...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucky1960

    18 Luglio 2014 - 11:11

    Cos'altro c'è da vedere per chi non può uscire per serate e movida varie? L'unica consolazione è che almeno è gratis......

    Report

    Rispondi

blog