Cerca

La frase del giorno

Pippo Civati, l'articolo 18 e la Sachertorte

Andrea Tempestini

Andrea Tempestini

Milanese convinto, classe 1986, peregrinazioni giornalistiche tra Milano, Urbino, New York e ancora Milano, a "Libero" da maggio 2010. Prima economia, poi online, dove continuo a scrivere di economia e politica. Il mio sogno frustrato è l'Nba. Adoro Vespe, gatti, negroni e mr. Panofsky. Su Twitter @anTempestini

Pippo Civati

"Parafrasando Moretti, l’articolo 18 è come la Sachertorte, non come il cannolo, si fonda su equilibrio delicato". Pippo Civati, martedì 30 settembre, a l'Huffington Post.

Parafrasando Moretti (inteso come Nanni, non Alessandra) "le parole sono importanti" (Palombella rossa, 1989). E il dissidente democratico Civati, di parola, ne ha steccata una: Moretti, in Bianca (1983) spiegava che "il Mont Blanc si regge su un equilibrio delicato, non è come la Sachertorte", o come il cannolo. E, per inciso, quella battuta sulla Sachertorte ("Continuiamo così. Facciamoci del male", dice all'interlocutore che rivela di non conoscere il dolce) è un caposaldo del cinema morettiano (il cineasta girotondino, nel 1987, chiamò la sua casa di distribuzione Sacher Film). Comunque sia, la sostanza per Civati è che l'articolo 18 si basa su un "equilibrio delicato". Tradotto, Renzi non lo deve toccare. A parziale discolpa di Civati depone il fatto che la ricetta della Sachertorte è "secretata" da quasi due secoli; dunque un "equilibrio delicato" la riguarda eccome. L'articolo 18, però, non è una Sacher.

Per chi non ricordasse la scena, eccola (impressionante, come sempre, la somiglianza tra l'elocutio di Moretti e quella di D'Alema, altro sostenitore dell'intangibilità dell'"equilibrio delicato").

 

di Andrea Tempestini
@anTempestini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog