Cerca

La frase del giorno

Legge "ad-Batman": Franco Fiorito, le memorie di un "perseguitato"

Andrea Tempestini

Andrea Tempestini

Milanese convinto, classe 1986, peregrinazioni giornalistiche tra Milano, Urbino, New York e ancora Milano, a "Libero" da maggio 2010. Prima economia, poi online, dove continuo a scrivere di economia e politica. Il mio sogno frustrato è l'Nba. Adoro Vespe, gatti, negroni e mr. Panofsky. Su Twitter @anTempestini

Franco Fiorito

"Mi hanno cucito addosso una norma, che vale solo nel Lazio, che esclude i condannati a più di tre anni", Franco Fiorito, a Il Giorno, 18 novembre.

Redenzione e riabilitazione. Niente a che spartire con un ipotetico Don Giussani 2.0, per quanto suono e significato si assomiglino, ma puro Batman, inteso come Franco "Francone" Fiorito, uno che è (ed è stato) talmente sfacciato e impastato (nel senso di: mani in pasta) da risultare - con moderazione - anche grottescamente simpatico. In breve, la parte suo malgrado più nota del suo curriculum: condanna a 3 anni e 4 mesi per l'uso piuttosto disinvolto che fece dei denari del gruppo regionale Pdl in Lazio, tra viaggi, rimborsi "allegri" e Suv. Il reato è quello di peculato. Tra le pene accessorie, l'obbligo a restituire 1,2 milioni di euro. Ancora suo malgrado, il Francone, complici aspetto fisico e ostinata proclamazione d'innocenza, è diventato un simbolo del malaffare in politica (poi quella sfilza di soprannomi - oltre a Francone ed Er Batman, figurano anche Er Federale ed Er Turco - ha completato il quadro macchiettistico all'interno del quale si muove con assoluta disinvoltura).

Ma, dicevamo: redenzione e riabilitazione. Già, perché Francone, ora cerca la redenzione: quella degli altri, mica la sua, ché è "innocente". Pirotecnica la sua freschissima dichiarazione a Il Giorno: "Dico, se il problema è risparmiare perché si guarda al passato e non al presente?", afferma riferendosi al fatto che, a parer suo, sui vitalizi non è cambiato nulla. E che diamine, lasciassero in pace chi quel vitalizio se l'è guadagnato. Er Federale ricorda che "il decreto Monti (quello sui vitalizi, of course, ndr) fissava l'obbligo del contributivo e la pensione a 66 anni. Ma conteneva una postilla per chi avesse deliberato prima di una certa data. Cosa che le Regioni si sono affrettate a fare, così i consiglieri non sono rientrati nei parametri Monti". E insomma, tutto è rimasto identico a prima. "Win for life", lo chiama lui (sì, proprio lui): "Anche su uno diventa assessore per una settimana, si paga il contributo e acquista il diritto alla pensione. Sa come lo chiamo io questo sistema...?". Redimetevi, assessori peccatori, grida il Fiorito. Che poi, lui, è anche doppiamente vittima: oltre che innocente ed oltre che Batman, continua sempre più pirotecnico, "sono proprio un fagiano" perché "alla fine sarò l'unico a non prenderlo, il vitalizio. Mi hanno cucito addosso una norma, che vale solo nel Lazio, che esclude i condannati a più di tre anni" (frase che, pur dopo aspro duello con le altre, comunque si aggiudica la palma di "frase del giorno"). Una legge ad-Batman, dunque, cucita con gran dispendio sartoriale sulla sua pingue figura: che volete che sia, una condanna a tre anni?

Redenzione, dunque, e riabilitazione, che a noi tricolori ci piace assai riabilitare anche il non-riabilitabile (in senso lato, s'intenda. E di esempi di tentate riabilitazioni negli ultimi 70 anni ce ne sono talmente tanti che è superfluo spendersi in elenchi). E così un palco dal quale possa dire la sua, al Francone, non si nega mai. Così abbiamo appreso che "addio politica, farò il filantropo". Così prima dell'approvazione della legge di Stabilità gli abbiamo sentito intimare al Matthew Renzi: "Rinunci ai voti degli indagati del Pd" (che poi, questo, in verità, fa più parte della redenzione che della riabilitazione). Così, sempre nell'intervista a Il Giorno, ci lasciamo ipnotizzare dal suo mantra: "La politica è passione". Così, a gennaio, troveremo in libreria il suo pamphlet: Il sistema. Sottotitolo immaginario: memorie di un perseguitato.

di Andrea Tempestini
@anTempestini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog