Cerca

Stile&stiletto

Colombo: il doppio stile delle fibre nobili

0
Colombo:  il doppio stile delle fibre nobili

Una  preziosa collezione a fantasia quella di Colombo, con disegni che si ispirano ai fiori della “Primavera” di Botticelli, reinterpretati in chiave moderna. Lo spolverino è il pezzo forte della collezione per la prossima primavera-estate, presentata durante la settimana della moda a Milano, in cashmere double a tinta unita da un lato, stampato dall’altro. Un capo elegante e disinvolto per le prime giornate della bella stagione.

«Siamo leader in tessuti di fibra nobile con 300 tonnellate di cachemire prodotti all’anno», spiega Roberto Colombo, amministratore dell’omonimo lanificio, seconda generazione, che ha chiuso il  2014 con  80 milioni di euro di fatturato (aggiudicandosi un +10%).  «Si tratta di fibre che diventeranno sempre più rare, frutto di uno stile di vita millenario di pastori nomadi – continua -. Noi cerchiamo solo la migliore qualità delle materie prime. Seguiamo  una politica maniacale fatta da 90 passaggi di lavorazione solo per il tessuto». Artigianato e non solo, per l’azienda di Borgosesia (Vercelli). «Facciamo molta ricerca - conclude Colombo - Abbiamo realizzato Thermo,  l’unione della tecnologia con le fibre nobili per passeggiare sotto la pioggia, senza bagnarsi». 

Ma il capo più rivoluzionario in casa Colombo è la giacca "Kate" leggera come una piuma, comoda, avvolgente e calda come un cardigan. Rigorosamente in cashmere, o in cashmere e seta,  è stata interpretata per la prossima primavera-estate in nuove fantasie (a fiori) e colori allegri.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Daniela Mastromattei

Daniela Mastromattei

Daniela Mastromattei è caposervizio di Libero, dove si occupa di attualità, costume, moda e animali. Ha cominciato a fare la giornalista al quotidiano Il Messaggero, dopo un periodo a Mediaset ha preferito tornare alla carta stampata

media