Cerca

Stile&stiletto

Barbour non conosce crisi e a 120 anni vola nella Capitale

0
Barbour non conosce crisi e a 120 anni  vola  nella Capitale

Iconico, Barbour nasce e si sviluppa intorno alla storia e ai valori della vita all’aria aperta e della campagna britannica. Qualità, durata e funzionalità sono stati i principi guida per più di 100 anni. Il risultato è un abbigliamento elegante, funzionale, utilizzabile in qualsiasi ambito, dal lavoro ai week end in campagna. Barbour, fondato nel 1894, è un brand leggendario di abbigliamento, un famoso marchio di giacche cerate, piumini, giacche da moto, accessori e abbigliamento casual. Alla guida da 47 anni troviamo Dame Margaret Barbour che ha disegnato le sue giacche iconiche e ora, per festeggiare i 120 anni del marchio, è volata per la prima  volta a Roma ad aprire una boutique nella Capitale, appena inaugurata in via del Leoncino. Quello romano è il secondo negozio in Italia, dopo Milano. Seguiranno nuove espansioni: altre tre aperture sono previste a Praga, Mosca, Cape Town. Il marchio sembranon conoscere crisi: ha chiuso il 2014 con un fatturato globale di 167.4 milioni di GBP, in costante aumento e con previsioni di crescita a due cifre anche nel 2015.

Le giacche Barbour sono nei guardaroba di Buckingham Palace, le indossa la regina, le ha riportate sotto i riflettori della moda Kate Middleton e hanno conquistato Hollywood vestendo, tra gli altri, Daniel Craig nei panni di James Bond in "Skyfall".

Il fondatore, John Barbour, vendeva cerate ai pescatori del Nord Est, ma il lancio nel mondo fahion è  tutta opera del tocco femminile di Dame Margaret negli anni Ottanta che ha disegnato i tre capi iconici di Barbour: il Bedale, il Beaufort e il Border, tre giacche che sono diventate immediatamente riconoscibili come capi intramontabili. <Originariamente concepite come giacche equestri e sportive, sono diventate le prime Barbour da indossare sia in città che in campagna  quando sono state adottate dagli "Sloane Rangers" nel Regno Unito - ricorda Dame Margaret -. In Italia, abbiamo introdotto la Bedale nella tonalità navy, considerata più alla moda e nei primi anni '90 è diventata un best seller in tutto il Paese>.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Daniela Mastromattei

Daniela Mastromattei

Daniela Mastromattei è caposervizio di Libero, dove si occupa di attualità, costume, moda e animali. Ha cominciato a fare la giornalista al quotidiano Il Messaggero, dopo un periodo a Mediaset ha preferito tornare alla carta stampata

media