Cerca

4 marzo 2013

Lucio Dalla sulle onde di Radio Due. Un vero artista non muore mai..."Suonale" ancora piccolo grande genio

La rete diretta da Flavio Mucciante ha realizzato tutti i jingle del canale con alcuni dei brani più famosi del cantante

Ad un anno  dalla scomparsa del cantautore bolognese l'emittente pubblica festeggia il compleanno di colui che ha segnato un'epoca con le sue liriche. Un tributo doveroso per  chi non ha scritto solo "canzonette" 
Enrico Paoli

Enrico Paoli

Toscano di nascita, ma romano di adozione (e vocazione) ha iniziato a "imbrattare" pagine al Tirreno di Livorno, scrivendo di sport e spettacoli, passando poi alla Nazione di Firenze. Prima di approdare al Giornale, (edizione toscana) si è divertito lavorando in radio (una passione che non accenna a diminuire nonostante gli anni). A Libero sono arrivato quasi dieci anni fa, per "colpa" di Feltri, transitando per la cronaca di Roma, che ho guidato sino al 2007. Da allora ad oggi politica e Rai.... quanto basta per non annoiarsi....

enrico.paoli@liberoquotidiano.it

Lucio al pianoforte con il suo inseparabile cappello da marinaio

con le sue canzoni ha fatto sognare intere generazioni

Radio2 Rai ridisegna per un giorno la sua impaginazione sonora, in omaggio a Lucio Dalla. Per il 4 marzo, giorno in cui il cantautore bolognese avrebbe compiuto settant'anni, la rete diretta da Flavio Mucciante ha realizzato tutti i jingle del canale con alcuni dei brani più famosi di Lucio Dalla, che andranno a sostituire quelli abituali dei Subsonica. Un esperimento inedito, sulle note di stacchi musicali, tratti da brani indimenticabili come "Caruso", "L'anno che verra'", "Attenti al lupo", "Se io fossi un angelo", "Piazza grande".
Emozioni e suggestioni sonore, che faranno da sfondo alle altre iniziative messe in campo da Radio2 per commemorare il grande artista, ad un anno dalla morte.
"Lucio Dalla e gli altri" è il titolo dello speciale, condotto da John Vignola, che andrà in onda, sempre il 4 marzo, dalle 10 alle11.
Gli altri sono non soltanto i musicisti, ma anche gli amici, il pubblico, gli appassionati, quelli che ne hanno conosciuto in prima persona la notevole umanità. Dalla ha incrociato da sempre la sua creatività con quella altrui: nipote d'arte (lo zio Ariodante è stato un buon cantante negli anni Quaranta e Cinquanta), si è circondato con generosità di grandi artisti, ha aperto tante porte e ha colpito al cuore generazioni diverse di tutte le estrazioni culturali e sociali.
Una storia che Radio2 Rai ripropone con le sue collaborazioni più importanti: da quella con Gino Paoli, che lo scoprì e gli regalò la sua versione di Lei (non è per me), a quelle con Ron (Piazza grande, Cosa sarà), Francesco De Gregori (da Giovane esploratore Tobia al grande successo del Banana Republic Tour), Paola Pallottino (4/3/1943 è sua), Roberto Roversi (lo scrittore con cui firmerà fra le altre Nuvolari e L'operaio Gerolamo), Gianni Morandi, Luciano Pavarotti, fino ai Marta sui Tubi, gli ultimi suonare con lui in una canzone, la loro Cromatica.
In regalo per appassionati e collezionisti venti puntate del ciclo "Alle 8 della sera", condotte dall'artista per Radio2 tra il dicembre del 2001 e il gennaio del 2002. Un' esclusiva monografia in cui il cantautore si abbandona ai ricordi, alle interpretazioni più profonde delle sue canzoni e al valore dei sentimenti. E poi filmati inediti delle performance di Lucio Dalla , nelle sale di registrazione e sul palco della sala b di via Asiago , sul quale si era esibito anche poche settimane prima che il suo cuore cessasse di battere in un indimenticabile duetto con Francesco De Gregori. Tutto il materiale audio e video sara' disponibile gratuitamente in podcast su Itunes o sul sito Radio2 .rai.it.
"Lucio Dalla, nei suoi primi anni, si era inventato qualcosa che non esisteva prima, ovvero Lucio Dalla - aveva detto di lui Samuele Bersani - non copiava nessuno e nello stesso tempo aveva una conoscenza enciclopedica e assolutamente contemporanea della musica, del cinema, della letteratura. Era una figura rinascimentale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog