Cerca

Il caso

Agnelli impiccati a Milano
Provocazione degli animalisti

L'installazione choc contro la strage pasquale: sono 800mila gli esemplari uccisi ogni anno

Eliana Giusto

Eliana Giusto

Eliana Giusto, giornalista, sono nata e vivo in mezzo alla giungla milanese. Amo tutti gli animali, specialmente quelli che vivono a casa mia: due gatti e un bimbo che gattona più di loro. In questo blog bestiale, i protagonisti sono proprio loro, quelli che vanno a quattro zampe e che amano senza niente in cambio.

Agnelli impiccati a Milano
Provocazione degli animalisti

 

Questa volta impiccati alla grande quercia di piazza XXIV Maggio a Milano non ci sono i manichini-bambini di Maurizio Cattelan, ma le sagome di agnello dell'associazione Nemesi Animale.

Una installazione-choc per sensibilizzare appunto al consumo di carne di agnello il giorno di Pasqua. "Con questa azione simbolica vogliamo far riflettere sulla differente reazione che si potrebbe avere nel vedere un piccolo agnello impiccato a un albero o vederlo come un pezzo di carne in una macelleria", hanno spiegato i ragazzi di Nemesi Animale. "La fine per quell’animale è la stessa, cambia solo il contesto in cui avviene". 

Del resto i numeri parlano chiaro: ogni anno finiscono sulle tavole italiane 800mila agnelli. Si potrebbe scegliere, proprio in nome della Pasqua, di cambiare menù, e optare, almeno per una volta, per un pranzo vegetariano.  

twitter: Eliana Giusto @giocattolirock

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sempervivum

    11 Aprile 2013 - 17:05

    C’è un problema, per chi dà valore alla propria razionalità e coerenza: nessuno ha mai saputo fornire una ragione valida che giustifichi il diritto di infliggere sofferenze ad altri esseri senzienti, per il proprio vantaggio. O volge lo sguardo dall’altra parte, o affronta il problema, con le inevitabili implicazioni morali dello sfruttamento violento degli animali. Padroni di infischiarsene, della sofferenza altrui. Basta, per coerenza, ammetterlo.

    Report

    Rispondi

  • ghibli10

    08 Aprile 2013 - 10:10

    se gli animalisti ritengono di essere nel giusto si assumano le loro responsabilità quindi inizino a pagare i danni che la fauna fa all'agricoltura, mantengano gli agnelli che non devono essere abbattuti, per la loro filosofia, paghino i danni creati dalle volpi agli argini dei fiumi e le relative alluvioni, ecc. tornando agli agnelli la problematica è che se non vengono abbattuti il pastore si trova a dover mantenere un animale improduttivo, infati a finire al macello sono in prevalenza i maschi , cioè sono solo costi in quanto solo con la lana che producono porterebbero alla rovina il pastore

    Report

    Rispondi

  • sempervivum

    31 Marzo 2013 - 19:07

    Quanto livore contro gli animalisti! E che male vi hanno fatto? O a disturbarvi sono i sussulti della coscienza, che vorreste tenere addormentata, di fronte alla sofferenza degli animali, per il piacere della vostra gola?

    Report

    Rispondi

  • gianko

    31 Marzo 2013 - 15:03

    gli umani sono stati cacciatori/pescatori per decine di migliaia di anni (e lo sono tuttora nei pochi popoli rimasti tali) il vegetarianismo e peggio ancora i veganismo sono solo 'religioni idiote'.. vorrei vederi gli 'scemi' in un'isola, senza altro alimento che il pesce, che farebbero.. *Argonauta*: che c'entra la bibbia? i sacrifici umani ci sono stati e allora? nell'america all'arrivo di Colombo c'erano ancora.. sono stati i cristiani a farli smettere..hanno fatto male? (questo per quelli che magnificano i 'poveri maya, aztechi, ecc..contro i conquistadores cattivi) in casiu estremi si ritorna al cannibalismo.. e allora? carestia nell'urss anni '30, assedio di leningrado nella IIa guerra mondiale, dispersi sulle ande, corea del nord (sembra) non so se arriveri ad uccidere x sopravvivere (x quanto.. mors tua vita mea) ma a mangiare un cadavere, destinato altrimenti alla putrefazione, questo sì; che i vegani si mangino l'insalata (se la trovano)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog