Cerca

Sventure

Mi si è incarnita l'unghia: posso rendicontare il pranoterapeuta?

Tutto quel pedalare mi fa male: mi sono anche strappato il polpaccio. Ora devo pagare il dottore. E vi chiedo: me lo faccio rimborsare?

Massimo Entropia

Massimo Entropia

Mi chiamo Massimo Entropia e sono un cittadino a Cinque Stelle. Mi hanno eletto alla Camera dei Deputati. Quindi chiamatemi semplicemente "Cittadino 53". Scrivo un blog satirico e forse non esisto, o forse sì
La mia scarpetta da ciclista

La mia scarpetta da ciclista

(Satira). Lo sapevo, io, che pedalare così tanto, tutti i giorni da Rocca Priora fino alla Camera degli zombie e viceversa, non fa mica troppo bene. Certo, sono bello tonico, pimpante come se avessi bevuto catini di piscio, come ci suggerisce il cittadino professore Vanoli. Capisco pure che le macchine distruggono il pianeta e quindi è giusto non usarle (al massimo ne può usare una Beppe). Epperò insomma ormai ho una trentina d'anni abbondante, nella mia vita ho sempre fatto il perito elettronico e non è che fossi allenatissimo a pedalare così tanto. Lo sapevo, io, che mi succedeva qualcosa. Sabato sera stavo tornando a Rocca Priora e ho sentito una fitta al polpaccio: missà che mi sono strappato. Quando sono arrivato all'agriturismo mi sono tolto le scarpette da ciclista che mi sono comprato per essere più tecnico e per pedalare più veloce e ho scoperto anche di avere un'unghia incarnita. Quelle scarpette stringono tanto, era già un paio di giorni che quell'unghia mi faceva male. Ora si è incarnita, non ci sono dubbi (se non ci credete faccio una bella foto, la metto online e poi votate: è incarnita sì oppure no? Speriamo però che non ci attacchino gli hacker, sennò ci tocca rivotare anche sull'unghia incarnita). Bene, ora dovrò andare da un dottore. Sì, certo, andrò da un omeopata, da un pranoterapeuta o da uno che al massimo mi fa un massaggio tantrico, mica dai dottori tradizionali che ci infettano il corpo con le loro medicine chimiche e ci infettano pure la mente con le loro convinzioni superate. Epperò anche il pranoterapeuta vuole dei soldi. Non è mica che lavora aggratis (almeno non ancora: quando avremo il 100% dei voti e aboliremo l'euro i soldi non serviranno più a niente). Quindi che faccio? Posso rendicontare? O non rendiconto? Alla fine mi sono strappato e incarnito facendo attività parlamentare, se l'interpretazione è minimamente estensiva. Chiedo a voi, popolo del blog e amici di Facebook: che cosa è giusto fare? Che cosa posso fare? Lo chiedo anche alla cittadina capogruppo rotante Lombardi, che è un'esperta. Cara Roberta, come mi devo muovere? Contabilizzo? Non contabilizzo? Sarebbe rubare? Sarebbe giusto o sbagliato? Spero sinceramente che voi mi possiate aiutare. Altrimenti spero che come sempre Beppe e Gian mi dicano cosa è giusto e cosa sbagliato. Insomma spero che Beppe e Gian trovino la quadra, come al solito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • baffos

    14 Aprile 2013 - 22:10

    la faccenda è complessa e non di facile soluzione,in via teorica puoi benissimo rendicontare perché sei andato all'agriturismo in bicicletta per ragioni istituzionali e nel rispetto del dogma dei grillini,ma è anche vero che come tu affermi hai sudato e quindi contribuito al riscaldamento globale nè più nè meno come fa un rigassificatore ed è un punto contro per non parlare poi dell'inquinamento dell'aria che provochi nel toglierti le scarpette strette e siccome hai comperato quelle di sicuro hai comperato anche quelle tutine che indossano i ciclisti pseudosportivi la domenica mattina rovinando anche il più idilliaco dei paesaggi,però a tuo favore gioca molto anzi il fatto che vedentoti passare pedalando con la tua tutina da cretino che in genere indossano i ciclisti hai risollevato l'autostima di tutti coloro che si ritenevano degli sfigati.In definitiva sì puoi chiedere il rimborso per la cura dell'unghia incarnita ma solo quella per il resto del pedicure te lo paghi di tasca tua.

    Report

    Rispondi

blog