Cerca

Playoff Nba

Le magnifiche otto

Terminato il primo turno, stasera iniziano le semifinali di Conference, che possono riservare qualche sorprese: rischiano tutte le big, tranne Miami

Sportin' Usa

Sportin' Usa

Le magnifiche otto
Restano soltanto otto squadre per il titolo Nba. Dopo un primo turno di playoff che ha regalato qualche sorpresa, iniziano stasera (alle 19 con Memphis-Oklahoma City) le semifinali di conference. I favoriti restano sempre gli Heat di LeBron James, che sulla carta hanno l'impegno meno complicato. Ma questi sono i playoff Nba, nulla è scontato. 

 
WESTERN CONFERENCE


Oklahoma City Thunder (1) vs Memphis Grizzlies (5)

L'infortunio di Russel Westbrook ha fatto faticare più del dovuto i Thunder contro Houston, sconfitti alla fine 4-2 con qualche rischio. L'assenza del playmaker rischia di essere davvero decisiva in questa serie contro Memphis, la squadra con la difesa più asfissiante dell'intera Nba. Per informazioni chiedere ai Clippers, eliminati al primo turno proprio dagli uomini di di Hollins. La chiave probabilmente saranno i lunghi: Perkins e Ibaka rischiano di essere portati a scuola da Marc Gasol e Zach Randolph, proprio come successo a Griffin e Jordan contro Los Angeles. Se poi i Grizzlies riusciranno anche a limitare Kevin Martin, l'unico altro giocatore oltre a Durant con molti punti nelle mani, le possibilità di portare a casa la serie aumentano. A meno che KD35 non decida di dominare davvero. 
 

Golden State Warriors (6) vs San Antonio Spurs (2)

Sulle ali dell'entusiasmo dopo aver eliminato i Denver Nuggets, nulla sembra impossibile per Golden State. O quasi, visto che questa serie contro San Antonio si preannuncia davvero complicata per Curry e compagni. Nel primo turno gli Spurs hanno vinto con estrema scioltezza, è vero che dall'altra parte c'erano i malandati Lakers, ma per una squadra in cui i leader hanno una età media alta avere più giorni di riposo può essere fondamentale. Senza dimenticare che in panchina siede pur sempre coach Popovich, che ha sicuramente già trovato la chiave per mettere ko i Warriors. Che potrebbe essere non fare tirare mai Curry, protagonista assoluto nella sfida con Denver. Se poi Ginobili, Parker e Duncan continueranno a giocare come se avessero vent'anni, la serie potebbe finire presto. 

EASTERN CONFERENCE  


Miami Heat (1) vs Chicago Bulls (5)

Cosa c'è di meglio di non faticare per niente nel primo turno, vincere 4-0, e avere sette giorni di riposo in più dei prossimi avversari, appena usciti da una intensa gara-7? Niente, probabilmente. Soprattutto se ti chiami Miami Heat e sei la grande favorita per vincere l'anello. LeBron e compagni sono attesi probabilmente dalla sfida meno complicata di questo secondo turno, visto che i Bulls arrivano sì con molto entusiasmo, ma a corto di fiato e giocatori: Deng è sempre ko, Hinrich potrebbe non recuperare, Hamilton e Rose sono ancora fuori. Come nell'ultima gara con i Nets tutto sarà sulle spalle di Noah e Belinelli (primo italiano nella storia al secondo turno di Playoff), devastanti a Brooklyn, ma che contro i campioni in carica potrebbero avere qualche difficoltà in più. Mai dare però per sconfitti i Bulls: Thibodeau riesce sempre a tirar fuori qualcosa in più dai suoi, e per Miami potrebbe non essere una passeggiata. 


Indiana Pacers (3) vs New York Knicks (2)

Esame di maturità per i Knikcs: passare il turno senza soffrire troppo contro Indiana sarebbe un ottimo messaggio per gli Heat, che potrebbero trovare una contendente. Battere i Pacers non sarà, ovviamente, così facile. Per un insieme di due fattori: New York, soprattutto nell'ultima partita con i Celtics, si è affidata troppo agli isolamenti, sui quali una difesa come quella di coach Vogel non lascia scampo. Certo, bisogna anche considerare che sono Anthony e JR Smith quelli che vanno in isolamento spesso, due che di solito tendono a segnare e non poco anche in questa situazione. Sarà uno scontro molto fisico: difficilmente si risolverà prima di gara-7, e non è detto che New York sia così tanto favorita. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog