Cerca

Indagini

La Lombardi ha scoperto chi è la spia grillina

Il colpevole è Rodotà: parla coi pennivendoli. Poi un appello a Beppe: caccia Bocchino dal MoVimento

Massimo Entropia

Massimo Entropia

Mi chiamo Massimo Entropia e sono un cittadino a Cinque Stelle. Mi hanno eletto alla Camera dei Deputati. Quindi chiamatemi semplicemente "Cittadino 53". Scrivo un blog satirico e forse non esisto, o forse sì
La Lombardi ha scoperto chi è la spia grillina

(Satira). Prima la politica. Punto uno: i partiti della Casta aboliscono il finanziamento pubblico, ma Beppe dice che è una truffa. E quindi è una truffa. Punto due: il progetto ecosostenibile della banana a chilometro zero è sempre più a rischio: la Casta dei meteorologi e del governo ladro continua a far piovere su Villa Borghese per boicottarmelo. Punto tre: nel Parlamento dei morti viventi abbiamo introdotto una ficata incredibile, l'interpellanza partecipativa. Puoi votare in RETE, proponi la tua domanda e quella che vince la facciamo alla zombie Bonino. Roba forte, insomma. Roba che rivoluziona la politica e con cui cambieremo il Paese e apriremo il Parlamento con un grissino, che col tonno ci sta bene. Per ora, tra le domande, in testa c'è: "Bonino, hai mai fatto sesso con Pannella?". E' la democrazia diretta, bellezza.

Volevo poi dire la mia sullo zombie scongelato uscito dalla catacombe Rodotà: VERGOGNATI. Zombie eri e zombie rimani. Sei solo un infiltrato delle Quirinarie, manipolate dai poteri forti (Trilateral e Bilderberg) che si nascondono in RETE. Come ha detto Beppe, "se aveva da fare delle critiche poteva telefonarmi". Bravo Beppe, spiegaglielo che se hai qualcosa da dire lo dici in faccia, mica ai pennivendoli venduti al soldo della Casta. Eppoi tutto 'sto casino perché Beppe gli ha dato del vecchio rincoglionito. E che sarà mai, non è forse vero? Ha 80 anni, ed è pure ottuagenario - lo ha scritto Beppe sul BLOG -, non so mica cosa vuol dire ma dev'essere una roba brutta. Poi ho capito chi è la "spia", "stronzo", "merda" con cui se l'è presa la cittadina capogruppo rotante uscente Lombardi (e lo ha capito pure lei): è proprio lo zombie catatombico Rodotà. Altro che Ro-do-tà, Ro-do-tà. Il signor Ro-do-tà fa la spia con i pennivendoli. E chi fa la spia, a Beppe, non piace. Chi fa la spia, la Lombardi, lo chiama "stronzo" e "merda".

Un pensiero finale va al "cittadino" Bocchino, che non è mica quello al guinzaglio dello zombie scomparso Gianfranco Fini, ma un'altra serpe che ci portiamo in seno. Il Bocchino è un "cittadino" eletto col MoVimento, ma secondo me lo dobbiamo cacciare subito, senza voti in RETE e balle varie. Beppe, mi rivolgo a te: caccialo a pedate, immediatamente, con un bel post sul tuo BLOG. Il Bocchino si è permesso di dire: "Le parole di Grillo su Rodotà non mi appartengono. Mi vergogno". Questa è lesa maestà. E dato che nel movimento uno vale uno ma ogni uno la deve pensare come uno (Beppe), caro Bocchino (che forse, in verità, sei la reincarnazione dello zombie Italo), tu te ne devi andare. Vai dove vuoi. Piddielle, piddimenoelle, sinistronzi e libertà, fratelli d'Italia corrotta, radicali puzzoni, gruppo mistico. Ma vattene. Traditorie. Spia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog