Cerca

Complimenti per la trasmissione

La "Guerra dei mondi" che non esiste

Il nuovo progranna di Raitre con Parenzo

Francesco Specchia

Francesco Specchia

Francesco Specchia, fiorentino di nascita, veronese d’adozione, ha una laurea in legge, una specializzazione in comunicazioni di massa e una antropologia criminale (ma non gli sono servite a nulla); a Libero si occupa prevalentemente di politica, tv e mass media. Si vanta di aver lavorato, tra gli altri, per Indro Montanelli alla Voce e per Albino Longhi all’Arena di Verona. Collabora con il TgCom e Radio Monte Carlo, ha scritto e condotto programmi televisivi, tra cui i talk show politici "Iceberg", "Alias" con Franco Debenedetti e "Versus", primo esperimento di talk show interattivo con i social network. Vive una perenne e macerante schizofrenia: ha lavorato per la satira e scritto vari saggi tra cui "Diario inedito del Grande Fratello" (Gremese) e "Gli Inaffondabili" (Marsilio), "Giulio Andreotti-Parola di Giulio" (Aliberti), ed è direttore della collana Mediamursia. Tifa Fiorentina, e non è mai riuscito ad entrare in una lobby, che fosse una...
Guerra dei mondi, Parenzo, Cantone

Un pomodoro. Tutto ha inizio da un pomodoro, figlio della fatica e della speranza, come il pomo del giardino delle Esperidi.

Si apre così, con un pomodoro di padre agricoltore che si  smazza per la figlia choosy - «schizzinosa», direbbe la Fornero- la quale coi soldi del papi  apre un bed & breakfast «così ho più tempo per inseguire i miei sogni». Così s’accende la prima puntata di Guerra dei mondi (Raitre, venerdì prime time), talk show sullo scontro generazionale allegramente fomentato da David Parenzo, giovane a sua insaputa. Dopodichè, il dibattito si dipana sul tema del lavoro, all’interno di uno studio gilettiano da dove si schierano di qua gli anziani, «i garantiti» e di là i giovani, la generazione perduta, i «precari»; anche se, Massimo Cacciari, giudice super partes in collegamento, afferma che il termine «precario è osceno deriva da prex, indica chi deve pregare per lavorare». Il dibattito è accessibile, intramezzato da buoni servizi (le storie di giovani italiani, baristi e ristoratori che ce l’hanno fatta. Ma a Londra) e qualche banalità ripresa da Grillo. Gli interventi sono discreti, le facce sempre le stesse: il pensionato Mughini e Cirino Pomicino, simbolo della Prima Repubblica (ospite feticcio di Parenzo); Carla Cantone, segretario dei pensionati Cgil che riesce -giustamente-  a scazzarsi- con un «giovane» che, vinto The Apprentice su Sky ritiene Flavio Briatore un modello di vita; e Guido Martinetti, fondatore delle gelaterie Grom; e Mauro Corona senza libro da pubblicizzare. E Ernesto Preatoni immobiliarista di Sharm -El Sheik, che incita i giovani ad andarsene dall’Italia e ne chiede i curricola in tv; e che provoca l’ira di Cacciari il quale, visibilmente annoiato da zaffate di retorica, si alza e se ne va. Ora, sin dai tempi di Arbore & Boncompagni aPer voi giovani,la categoria dei «giovani» in tv è scivolosissima. Parenzo lo sa, e s’aggrappa alla sua verve dinamitarda; anche se il suo meglio lo rende sbrigliato, da inviato.

Migliore in studio: Emanuele Ferragina, docente precario ad Oxford che dice: «non c’è guerra tra vecchi e giovani ma fra privilegiati e non...». Questo è l’unico momento storico in cui i vecchi sono costretti a mantenere i giovani. L’idea qui è giusta, ma la tempistica sbagliata...


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cordioliago

    24 Giugno 2013 - 12:12

    Ancora..... 1 ) nonostante tutte le misure fiscali e i vari inasprimenti.....l'imponibile non dichiarato annualmente è sempre 11/12 miliardi.. 2 ) dalle statistiche ..perfino quelle citate su La7..risulta che al nord l'evasione è al 15/18% ( a me risulta che sia al 10/12% come in Svizzera o negli USA )e al sud al 35/40% ( a me del 60/80% )... 3 )nessun governo...ha mai tentato di rimuovere questa anomalia ....indipendentemente dal colore politico ... allora perchè stiamo ancora qui a parlare e soprattutto a vessare i cittadini....Grazie A.C.VR

    Report

    Rispondi

blog