Cerca

Casa Bianca bugiarda

Obama presidente 'bidonaro'
Su 500 promesse fatte
ne ha mantenute solo 241

Indagine di Polifact del Tampa Bay Times sugli annunci del presidente dal 2008 ad oggi. Solo il 45% ha avuto un seguito effettivo

Glauco Maggi

Glauco Maggi

Giornalista a NYC per Libero, autore di Figli&Soldi (2008), Obama Dimezzato (2011). Politica ed economia. Maestri: Hayek, M.Friedman, T.Sowell

Obama presidente 'bidonaro'
Su 500 promesse fatte
ne ha mantenute solo 241

Quella della ”riga rossa” sull’uso delle armi chimiche di Assad che avrebbe “cambiato le regole del gioco”, e provocato un intervento americano in Siria e’ solo l’ultima delle oltre 500  promesse fatte da Obama da quando ha lanciato la prima campagna per la Casa Bianca. Come il  mondo sa, l’impegno e’ stato bellamente tradito abbassando al piu’ basso livello di sempre il tasso di popolarita’ del presidente, con poco piu’ che un terzo (il 36%) che approva le sue mosse sulla Siria e il 51% che le disapprova; in generale sulla sua presidenza, per Gallup i favorevoli sono il 43% e i contrari il 48%, mentre per Rasmussen i favorevoli sono il 46% e i contrari il 51%. Il declino in politica estera e’ accompagnato da una ancora piu’ scarsa stima sulla sua gestione dell’economia: per Gallup, a fine agosto, ben il 71% lo ha giudicato male e solo il 26% lo ha assolto. 

La erosione dei giudizi sulle politiche concrete di  un personaggio politico che, comunque, gode ancora di una buona inerzia di popolarita’ personale dovuta alla sua eccezionale storia di primo nero a diventare presidente, alla simpatia per la sua bella famiglia e alla militanza dei media nel proteggerlo, e’ dovuta ai risultati miseri su ripresa, posti di lavoro e Obamacare in America,  e ai fallimenti e ai flip flop nella politica estera verso il mondo arabo e islamico, da Bengazi al Cairo a Damasco.  

Ma qualcosa di piu’ impalpabile, e negativo, ha contribuito a peggiorare la sua immagine: la scarsa relazione tra le parole e i fatti, cioe’ una propensione marcata ad annunciare impegni e obiettivi e a non rispettarli. PoliFact, un progetto a cura del Tampa Bay Times che ha vinto il Premio Pulitzer, ha registrato tutte le promesse e tutti i proclami politici di Barack e ha poi verificato che fine hanno fatto. La conclusione e’ che la parola di Obama e’ risultata “falsa per la maggioranza dei casi”: su 500 promesse, ha tenuto fede 241 volte, pari al 45% e ha tradito in pieno l’impegno 118 volte, il 22%; per le restanti questioni, il 25% si sono concluse con soluzioni di compromesso e l’8% sono situazioni ancora in attesa di un verdetto. In meno di un caso su due, insomma, il presidente ha predicato e razzolato nello stesso senso. 

Tra le 25 promesse che PoliFact ha giudicato le piu’ rilevanti, il presidente ne ha mantenute solo nove, ne ha tradite sei, sette sono finite con un compromesso e tre sono ancora aperte. Secondo Polifact, la chiusura di Guantanamo (la galera e’ sempre aperta) e la imposizione di leggi rigide per impedire che i lobbisti possano entrare ed uscire da ruoli di governo (mai approvata) sono due tra le promesse piu’ clamorosamente disattese. A parte, ovviamente, la freschissima “riga rossa” sui razzi al gas nervino in Siria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog