Cerca

Il trucco di Letta e Renzi

Non fatevi fregare: il 2 per mille ai partiti
è finanziamento pubblico come era prima

Quei soldi saranno sottratti alle tasse già pagate dai cittadini. Invece di pagare scuole, asili e ospedali, saranno usati per i comizi di Franceschini, Alfano, Sabntanchè etc,,,

E' una vera truffa quella in cui sono cascati quasi tutti i grandi giornaloni italiani (salvo il Sole 24 ore). Il premier ha detto di avere abolito il finanziamento pubblico ai partiti. E' falso. Bugia ora e bigia dal 2017 in poi
Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Il gatto e la volpe

Enrico Letta e Matteo Renzi

Ancora a due gionri di distanza dall'annuncio-patacca fatto dal presidente del Consiglio, Enrico Letta, i grandi giornali si bevono la bugia detta dal premier:" abolito per decreto il finanziamento pubblico ai partiti". Qualcuno protesta perchè l'abolizione avverrebbe solo fra qualche anno - dal 2017 in poi- altri si bevono proprio interamente la panzana. Liana Milella su Repubblica dice che la questione è controversa, "qui le scuole di pensiero sono varie e il dibattito è aperto". Non è così: i fatti sono nudi e crudi, e non possono essere interpretati come opinioni. Anche dal 2017 in poi i partiti riceveranno finanziamento pubblico dallo Stato. Quello che fa il decreto Letta è semplicemente cambiare il canale di finanziamento pubblico, e ridurre (dal 2017) del 20% i soldi che attualmente finiscono nelle casse dei vari partiti. Il due per mille Irpef che i cittadini daranno a ciascuin partito inserendo il codice fiscale di Pd, Forza Italia, Ncd etc... o il loro nome per esteso, non verrà da soldi aggiuntivi che i cittadini decidono di versare ai partiti. Ma sarà sottratto alle tasse già pagate da loro (attraverso trattenute ad esempio ogni mese sulla busta paga) e quindi già di proprietà dello Stato. Quei soldi che servivano a finanziare scuole, ospedali, asili, opere pubbliche, verranno dirottati su scelta dei cittadini che lo vorranno, verso le casse dei partiti. E' finanziamento pubblico con gradimento privato. Ma se si danno ai partiti, avremo meno scuole, asili, ospedali etc.., e questo deve essere chiaro a chi li dà. Ai cittadini non cambia nulla, perchè quelle tasse sono già stata pagate e comunque se le prende lo Stato. Ma alle scuole, agli ospedali, agli asili, qualcosina cambia. Io personalmente lì lascerò allo Stato perchè faccia funzionare quelle scuole e quegli ospedali. Non li darò ai partiti perchè non ho alcuna intenzione di fare finire nelle mani di Attilio Befera, di Equitalia e del Grande Fratello delle banche fiscali pure la notizia su come voto attarverso la mia dichiarazione dei redditi. Siamo già abbastanza spiati e al voto segreto ci tengo. Se voglio dire che voto, lo faccio io. Non lo lascio dire ad altri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alfonso43

    16 Dicembre 2013 - 17:05

    Chissà perchè le tasse e inghippi vari per il popolo aumentano subito (se non anche retroattivi).Per i ladri della politica invece solo menzogne e aumenti camuffati.Che si facesse veramente una legge definitiva contro il finanziamento ai partiti e da subito.

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    16 Dicembre 2013 - 11:11

    a parte che non regalo i miei soldi ai partiti , se li hanno vanno avanti , altrimenti a casa . facciamo come in america . e qui arriva il solito pci nascosto dalla sigla ds che urla che non è democratico . signori futuri nullafacenti , andate casa in casa e chiedete i lper andare avanti . se ve li danno buon per voi . ora tutti sanno che un decreto al massimo dura due mesi . ora i beccamorti hanno bevuto la balla . ha ragione dottor bechis , solo gli imbecilli ci hanno creduto . altra domanda : perché mai non lo hanno fatto da subito? dovevano restituire i milioni di euro rubati . ma scherziamo vero ? ladri sono e ladri rimangono . sapete quanti milioni doveva restituire napolitano ? già il collier di sua moglie vale tantissimo , e si poteva pagare l'imu di tutti gli italiani . siete la vergogna italiana .

    Report

    Rispondi

  • gabri48

    16 Dicembre 2013 - 02:02

    Ma l'avevamo capito subito! Solo i pirla se l'erano bevuta; Letta è falso come tutti i catto-comunisti, opportunista, presuntuoso e incollato alla poltrona peggio di tutti i suoi compagnucci di ventura (compreso Angiulillo Alfano &C.) Questa bella compagnia continua a prenderci per i fondelli, fino a che qualcuno li prenderà con i forconi. Convinti che gli Italiani siano una massa di pecoroni (mio malgrado devo dire che non hanno torto a pensarlo) ci rifilano le loro panzane quotidianamente e noi continuiamo a pagare e a mantenerli lussuosamente, ma fino a quando?...

    Report

    Rispondi

  • gabri48

    16 Dicembre 2013 - 02:02

    Ma l'avevamo capito subito! Solo i pirla se l'erano bevuta; Letta è falso come tutti i catto-comunisti, opportunista, presuntuoso e incollato alla poltrona peggio di tutti i suoi compagnucci di ventura (compreso Angiulillo Alfano &C.) Questa bella compagnia continua a prenderci per i fondelli, fino a che qualcuno li prenderà con i forconi. Convinti che gli Italiani siano una massa di pecoroni (mio malgrado devo dire che non hanno torto a pensarlo) ci rifilano le loro panzane quotidianamente e noi continuiamo a pagare e a mantenerli lussuosamente, ma fino a quando?...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog