Cerca

Se Crozza va alle elezioni

le copertine satiriche

Francesco Specchia

Francesco Specchia

Francesco Specchia, fiorentino di nascita, veronese d’adozione, ha una laurea in legge, una specializzazione in comunicazioni di massa e una antropologia criminale (ma non gli sono servite a nulla); a Libero si occupa prevalentemente di politica, tv e mass media. Si vanta di aver lavorato, tra gli altri, per Indro Montanelli alla Voce e per Albino Longhi all’Arena di Verona. Collabora con il TgCom e Radio Monte Carlo, ha scritto e condotto programmi televisivi, tra cui i talk show politici "Iceberg", "Alias" con Franco Debenedetti e "Versus", primo esperimento di talk show interattivo con i social network. Vive una perenne e macerante schizofrenia: ha lavorato per la satira e scritto vari saggi tra cui "Diario inedito del Grande Fratello" (Gremese) e "Gli Inaffondabili" (Marsilio), "Giulio Andreotti-Parola di Giulio" (Aliberti), ed è direttore della collana Mediamursia. Tifa Fiorentina, e non è mai riuscito ad entrare in una lobby, che fosse una...
Se Crozza  va alle elezioni
Piero “Gran Torino” Fassino è un politico allo stato gassoso.

Magro, magrissimo intubato in un abitino nero che sembrava l’unica striscia di un pigiama a strisce, quando l’altra sera ha vinto le elezioni a Torino, Fassino ha volto il profilo grifagno al cielo invocando tutti gli déi del Pd tra la folla dei sostenitori. Noi c’eravamo lì in mezzo, Maurizio Crozza no. Eppure Crozza, l’altra sera nello Speciale Elezioni di La7, ospite di Mentana (share 6.75%,) l’ha descritto così: «L’uomo è stato lanciato in aria, ma essendo troppo leggero non è più tornato a terra. Contemporaneamente, su Porta a Porta, Fassino commentava la sua vittoria, anche se sembra frastornato: sarà stato il volo...». La qual cosa, seppur non vera, era molto più verosimile. E senza usare triti riferimenti alla poetica aristotelica, a T.S. Eliot o alla scrittura di Montanelli, be’, Crozza s’è rivelato un ottimo narratore di realtà. La stessa operazione -il coinvolgimento d’un politico nella foga della descrizione- Crozza l’ha fatta con Italo Bocchino («Non sei di destra, confronto a D’Alema sei Lenin»), riproponendo con Mentana una formula che sta facendo la fortuna di “Ballarò”: la copertina satirica. Il guitto Crozza ha avuto alti e bassi. Chi scrive, qualche anno fa, pur apprezzandone le grandi doti attoriali ne riteneva i testi (es. la caricatura di Benedetto XVI°, che non faceva ridere) non all’altezza. Ci dicono che nel canovaccio ci mettesse del suo; ma se non sei Benigni -o anche solo Brignano e Bertolino- non funziona.

Poi, la svolta. Crozza s’è affidato ad autori con gli attributi -Bottura, Robecchi, Disegni inventore del “ma anche” veltroniano”- e le sue performance ora sono spesso gioiellini. L’altra sera, da Floris glossando politicamente la settimana s’è prodotto in un’imitazione di Bersani straordinaria, con Bersani in studio («Ohi ragazzi, porco boia, siamo mica qui a metterci la brillantina sul petto...»); e ha incorniciato il volto di Sacconi -Sacconi presente- come fosse un quadro d’Arcimboldo. Il commento più bello è sulla nomina dei 9 Responsabili: «...poi il premier piazzerà 25 consapevoli, 24 coscienziosi, 14 assennati». Crozza si riproporrà al Teatro Nazionale di Milano nello show “Italialand” giovedì (in differita su La7 il 20 e 27 maggio, prime time). Un talento risbocciato.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • uycas

    22 Maggio 2011 - 11:11

    manca la terza ipotesi, pensionati che lavorano in nero rubando il posto ad un giovane

    Report

    Rispondi

  • lone-wolf

    22 Maggio 2011 - 09:09

    ma i PM hanno altro da fare che cercari gli animali che massacrano vite umane, devono intercettare, seguire, pedinare, controllare interrogare gli invitati, meglio, le invitate, alle feste... non hanno tempo per ste scemate. Povera Italia.

    Report

    Rispondi

  • seccatissima

    21 Maggio 2011 - 22:10

    Crozza è bravo sì a fare la satira, peccato che la faccia solo a senso unico e tenga sempre la Sinistra....

    Report

    Rispondi

  • seccatissima

    21 Maggio 2011 - 20:08

    Crozza è bravo, sì! Peccato che vada solo a senso unico e sempre a sinistra.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti