Cerca

Stile&stiletto

Henry Cotton's ti prepara per le feste
mentre conquista Europa e Asia

0
Henry Cotton's ti prepara per le feste mentre conquista  Europa e Asia

La scatola di Henry Cotton's

Henry Cotton's conquista il mondo. Apre nuovi punti vendita in Europa e Asia, il marchio di abbigliamento inglese fondato sulla filosofia e sul lifestyle della leggenda del golf,  e per le feste propone un look rosso e bianco  pensato per la donna sportiva e chic. Ed ecco che dalla scatola (come si vede nella foto) spunta il bellissimo cappottino check in alpaca e mohair da abbinare al dolcevita bianco dal collo in contrasto e alla gonna al ginocchio; perfetto da indossare insieme con le scarpe stringate maschili sempre Henry Cotton's.
Il marchio, disegnato e commercializzato nella nuova sede di Mestre, ha subito una crescita significativa negli ultimi anni e si è consolidato come brand attento allo stile e alla qualità, guadagnando importanti consensi anche dai consumer più esigenti.

 Il piano di espansione ha esordito con l’apertura del primo punto vendita Henry Cotton’s  a Shanghai, la più grande città della Cina. Il negozio, che si trova nel centro commerciale Hongqiao Friendship, ha inaugurato un mese fa, la prima di altre 20 aperture previste per quest’ anno in Cina.

Intanto in Europa inaugura il nuovo store a Parigi, al 19 di Rue Gregoire de Tours, nell’elegante quartiere dello shopping parigino di Saint Germain des Pres, sempre  con un design che abraccia il DNA del marchio e lo stile di Sir Henry, senza perdere di vista gli elementi sportivi dello spirito british, l'estetica sofisticata del gentleman e l'inarrivabile stile italiano.

Nuove aperture a fine mese: in Cina, Mosca e Hong Kong.

 Daniela Mastromattei

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Daniela Mastromattei

Daniela Mastromattei

Daniela Mastromattei è caposervizio di Libero, dove si occupa di attualità, costume, moda e animali. Ha cominciato a fare la giornalista al quotidiano Il Messaggero, dopo un periodo a Mediaset ha preferito tornare alla carta stampata

media