Cerca

Delle leggi e delle pene

L'indennità di disoccupazione? Ecco quando è dovuta

22 Giugno 2018

0
L'indennità di disoccupazione? Ecco quando è dovuta

Nel caso un lavoratore venga licenziato o decida di lasciare il posto di lavoro, uno degli aspetti da tenere maggiormente in considerazione è l’indennità di disoccupazione.

Ma vediamo nello specifico di cosa si tratta. Con il termine indennità di disoccupazione si intende quella cifra erogata dallo Stato a tutti i lavoratori dipendenti che hanno perso involontariamente il lavoro. Tecnicamente prende il nome di NASpI Nuova Assicurazione Speciale per l’Impiego e viene gestita dall’INPS. Tale importo mensile viene erogato al lavoratore per un periodo limitato nel tempo, durante il quale si presume egli possa trovare una nuova occupazione. L’indennità viene erogata per un numero di settimane pari alla metà delle settimane contributive presenti negli ultimi quattro anni.

L’entità dell’indennità di disoccupazione viene stabilita a seconda delle tempistiche e delle leggi: negli anni infatti il suo valore è variata a seconda delle modifiche proposte dalle nuove leggi. È importante però ricordare al lettore che le modalità e i requisiti per il suo ottenimento restano fortunatamente invariati.

Tuttavia, un caso di giurisprudenza è diventato esemplare per spiegare concretamente la possibilità di ottenere o meno tale indennità. Si pensi al caso di un lavoratore che decida, contestualmente all’azienda nella quale lavora, di licenziarsi. Successivamente ha inviato la richiesta per ottenere l’indennità di disoccupazione che gli è stata però negata. Una volta ricevuta risposta negativa, ha deciso di fare ricorso sostenendo di essersi licenziato perché non avrebbe avuto, all’interno dell’azienda stessa, possibilità di avanzamento di carriera.

Attraverso la sentenza numero 17303 del 2016, i Giudici hanno confermato quanto stabilito dalle normative INPS. Questo implica che l’indennità di disoccupazione viene erogata esclusivamente a quei lavoratori dipendenti che sono stati licenziati, o obbligati a dimettersi. Qualora venga a mancare una delle due opzioni l’indennità non verrà emessa.

di Cristiano Cominotto

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Cristiano Cominotto

Davide Locano

Sono fondatore di AssistenzaLegalePremium.it.

Sono nato e cresciuto a Milano, dove sono diventato avvocato cassazionista e giornalista. La mia professione è anche la mia passione, amo difendere le persone e credo sia importante che ognuno abbia la consapevolezza dei propri diritti e delle possibilità che ha di difendersi dalle ingiustizie quotidiane. Mi considero un innovatore: non riesco mai a guardare le cose dallo stesso punto di vista. Ho creato degli studi legali completamente nuovi e diversi da quelli tradizionali, i miei studi sono stati infatti inseriti dal Financial Times tra i Top

50 Innovative Law Firm. Mi piace spiegare il diritto in modo semplice.

Se ci fosse una frase che sintetizza il mio pensiero sarebbe questa:

"Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna" (Albert Einstein)

media