Cerca

Tutti nella bolla

Facebook aggiorna l'algoritmo: notizie, nuova "censura", quanto vi costerà avere sempre ragione

0
Facebook aggiorna l'algoritmo: notizie, nuova "censura", quanto vi costerà avere sempre ragione

Pensate di avere sempre ragione? Vi irritano i contraddittori? L'amico Mark ha pensato al vostro benessere e alla cura del vostro ego. Nei prossimi tempi su Facebook vedrete con sempre più frequenza i post dei vostri amici, molto meno quelli delle pagine a cui avete messo mi piace.

Mark dice di tenere particolarmente ai valori della famiglia e dell'amicizia, ci tiene che possiate avere più interazioni con le persone a cui tenete, meno con i contenuti pubblicati da editori e aziende. Mark tiene anche al suo portafoglio - giustamente - per questo l'ultimo aggiornamento dell'algoritmo spingerà gli amministratori delle pagine a investire qualche euro in più in post sponsorizzati. Il rischio per loro è di sparire dai flussi di ogni utente. Il rischio per l'utente è visualizzare solo articoli di siti che si possono permettere investimenti pubblicitari, da qualunque lato la si veda per me suona come "meno informazione" e più "buongiorno caffé" nei flussi degli utenti.

La profezia più facile è che torneranno i famigerati annunci di Facebook a pagamento. Ve lo dico sin da ora: sono falsi. Spunteranno denunce stracciavesti di censura da parte di Mark, acqua anche in questo caso: Mark vuole solo che vi sentiate a vostro agio, ritrovando sempre più spesso le persone alle quali regalate un like, sempre meno quelle che ignorate. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Giovanni Ruggiero

Giovanni Ruggiero

Giovanni Ruggiero è redattore di liberoquotidiano.it. Nato nel 1983, si interessa di tecnologia e innovazione e ne parla soprattutto a chi lo chiama quando gli si impalla il computer. Scrive di digitalizzazione della PA, di sharing economy, di app che svoltano la giornata, di futuro. È su Twitter come @juan_r

media