Cerca

Il presidente

Tasse, Donald Trump da record (di incassi): la cifra mostruosa grazie alla sua riforma fiscale

11 Maggio 2018

0
Tasse, Donald Trump da record (di incassi): la cifra mostruosa grazie alla sua riforma fiscale

Trump "gonfia" di tasse le casse di Washington. Il governo federale USA ha raccolto un record di 2.007 miliardi e 451 milioni in tasse totali nei primi 7 mesi dell’anno fiscale 2018 (che in America va dal primo ottobre 2017 a fine settembre 2018). Secondo la dichiarazione ufficiale del Tesoro, il deficit per il periodo e’ sceso da 599,708 miliardi a 385,4 miliardi. Contro le previsioni negative dei critici della riforma fiscali di Trump, in vigore dal primo gennaio 2018, il reddito in tasse per il governo federale ha registrato un’impennata, che in generale e’ dovuta al miglioramento del clima economico che ha prodotto piu’ business e piu’ guadagni, e di riflesso un piu’ ricco ‘bottino’ per le casse dello Stato.

Di particolare interesse e’ il dato di aprile, il mese in cui (entro il 15) gli americani devono abitualmente pagare le imposte. Nel 2018 il Fisco ha visto entrate dai contribuenti individuali, in aprile, 510,440 miliardi in tasse totali, rispetto ai 466,825 miliardi dell’aprile 2017 (con un incremento, quindi, di 43 miliardi e 614 milioni).

Nei primi sette mesi dell’anno fiscale 2017, il governo fiscale aveva raccolto un totale di 1.976 miliardi e 241 milioni in tasse, mentre nello stesso periodo dell’anno fiscale in corso e’ stata superata per la seconda volta, con i citati 2.007 miliardi e 451 milioni, la soglia dei due trilioni (l’anno fiscale record precedente era stato il 2016, con 2.004 miliardi e 957 milioni di dollari).

Mentre le tasse totali e il reddito da tasse individuali hanno segnato due record di crescita nei primi 7 mesi dell’anno fiscale 2018, il reddito da tasse delle corporation e’ invece calato. Nello stesso periodo dell’anno fiscale 2017 il governo federale aveva raccolto 163 miliardi e 890 milioni di imposte dalle corporation, nell’esercizio in corso sono stati incassati 120 miliardi e 775 milioni. Le imprese hanno tratto subito beneficio dalla riduzione dal 35% al 21% del tasso impositivo sugli utili, mentre l’incremento degli investimenti fissi in impianti e macchinari necessita di tempi ovviamente piu’ lunghi per tradursi in un maggiore volume generale di fatturati e profitti che produrranno redditi fiscali piu’ corposi per le casse pubbliche negli anni a venire.

In dettaglio, il record di 2.007 miliardi e 451 milioni in tasse raccolte dall’ottobre 2017 all’aprile 2018 e’ stato raggiunto con queste contribuzioni: 1.050.601.000.000 in tasse individuali; 120.775.000.000 in tasse dalle corporation; 689.605.000.000 in tasse per la Social Security (l’Inps Usa) e per altre imposte sulle buste paga; 48.370.000.000 in accise; 13.716.000.000 in tasse su patrimoni familiari e donazioni; 21.840.000,000 in tariffe doganali; 62.544.000.000 in altre voci di imposte varie.

di Glauco Maggi

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Glauco Maggi

Glauco Maggi

Giornalista a NYC per Libero, autore di Figli&Soldi (2008), Obama Dimezzato (2011), Guadagnare con la crisi (2013), Trump Uno di Noi (2016). Politica ed economia. Autori preferiti: Hayek, M.Friedman, T.Sowell

media