Cerca

Baffino scandalizzato dalle donne di Silvio, ma orgoglioso del sigaro di Clinton

D'Alema fa l'aristocratico: una Levinsky è più fou -fou di una D'Addario

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Baffino scandalizzato dalle donne di Silvio, ma orgoglioso del sigaro di Clinton
Massimo D'Alema ha spiegato in una intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno: "Vengo da New York, da una riunione della Fondazione Clinton, di cui mi onoro di fare parte. Può immaginare come ci giudichino all’estero. Ci guardano con aria di cordoglio. Si chiedono come sia possibile che l’Italia si sia ridotta così". A Baffino fanno scandalo le donnine di Gianpi Tarantini portate a casa di Silvio Berlusconi. Lui è un aristicratico, ed evidentemente pensa sia più snob giocare come Bill Clinton con i sigari e una Monica Levinsky che passare una notte con una banale ragazza del popolo come Patrizia D'Addario. Siccome D'Alema è orgoglioso di fare parte della fondazione di Bill Clinton, gli dedico quale brano del rapporto di Kennet Star al congresso Usa, dedicato alle vicende di Clinton che hanno reso orgogliosi gli americani in tutto il mondo... Eccone qualche passaggio...

"
La Lewinsky testimoniò che durante questo incontro nel bagno, ella e il presidente si baciarono e egli le toccò i seni nudi con mani e labbra. (207) Il presidente, secondo la Lewinsky, "diceva di voler fare sesso orale su di me". (208) Ma ella lo fermò per indisposizione fisiologica. (209) La Lewinsky gli fece sesso orale. (210) Successivamente fecero ritorno all' Oval Office e conversarono. Secondo la Lewinsky:"Egli masticava un sigaro. Poi prese il sigaro nella mano e lo guardò con...un ghigno particolare. Così... guardai a mia volta il sigaro, poi volsi lo sguardo su di lui e gli dissi, possiamo anche farlo, qualche volta". (211)
(...) Nel corridoio presso lo studio il presidente e la Lewinsky si baciarono. In quell'occasione, secondo la Lewinsky, "mi dedicò un'attenzione quasi totale" baciandole i seni nudi e carezzandole i genitali. (273) A un dato momento il presidente le inserì un sigaro nella vagina, poi pose il sigaro tra le sue labbra e disse:"ha un buon sapore". (274) Dopo aver finito, la Lewinsky lasciò l'Oval Office e attraversò il Giardino delle Rose. (275)
(...) Secondo la Lewinsky, dopo la conversazione di Pasqua il presidente e la Lewinsky ebbero un incontro sessuale nel corridoio. (320) Ella testimoniò che il presidente le toccò il seno con le mani e le labbra.(321) Racconta la Lewinsky: "credo che si sbottonò [i pantaloni] ... perchè scherzavamo sempre che io non riuscivo a farlo, che non ero capace".( 322) La Lewinsky gli fece sesso orale. Il presidente non eiaculò in sua presenza. (323).
(...) Nel corso di quell'incontro, qualcuno avvertì dall'Oval Office di una chiamata per il presidente. (324) Egli tornò un momento all' Oval Office, poi prese la telefonata nello studio.  Il presidente indicò alla Lewinsky di praticargli sesso orale mentre parlava al telefono, e ella lo fece. (325)
(...) Durante la campagna [elettorale] dell' autunno 1996, il presidente la chiamò, a volte, mentre era in viaggio, assente la Sig.ra Clinton. (355) Durante almeno sette delle telefonate del 1996, la Lewinsky e il presidente ebbero sesso telefonico). (356)
(...) Secondo la Lewinsky il presidente la chiamò intorno alle 6:30 del 19 luglio, giorno della sua partenza per i giochi olimpici di Atlanta, e ebbero sesso telefonico, dopo il quale il presidente esclamò:"buon giorno!" e poi:"che modo di iniziare una giornata!" (357)
(...) Nel racconto della Lewinsky, ella e il presidente ebbero sesso telefonico anche il 21 maggio, il 5 o 6 luglio, il 22 ottobre e il 2 dicembre del 1996. (359)
(...) marzo 1997: Il presidente le sbottonò la blusa e le palpò il seno senza rimuovere il reggiseno. (454) "Poi le sue mani corsero sui miei pantaloni, e io li sbottonai perchè era piu' facile. Non indossavo mutandine. E così mi stimolò con le mani". (455) Secondo la Lewinsky, "volevo che mi toccasse i genitali con i suoi genitali", e egli lo fece, lievemente, senza penetrazione. (456) Poi la Lewinsky gli fece sesso orale fino a ejaculazione. (457)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cipollina4040

    26 Settembre 2011 - 21:09

    Dalema persona molto, ma molto onesto.......................... Poveretto!!!

    Report

    Rispondi

blog