Cerca

Dopo 43 anni, altri 100 milioni per il Belice. E 9 li prende Sgarbi

Il critico d'arte criticò anche gli sprechi sui fondi del terremoto. Poi ha incassato la sua tranche

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Dopo 43 anni, altri 100 milioni per il Belice. E 9 li prende Sgarbi
Sono passati 43 anni e otto mesi dal terremoto del gennaio 1968 che distrusse la valle del Belice. E non c'è stato anno che un fiume di denaro, spesso buttato al vento, sia partito da Roma verso i piccoli comuni siciliani che da tempo dovrebbero avere riparato i danni e terminato la ricostruzione. Così è accaduto in Friuli, così fra mille sprchi è accaduto perfino in Irpinia. In Belice no. E nonostante polemiche e inchieste anche recenti (2009) sull'utilizzo dei fondi della ricostruzione a beneficio di privati che si costruivano ville al mare o sull'abbattimento di palazzi antichi e mai lesionati per costruirne moderni (lo ha denunciato il sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi), i finanziamenti continuano a correre. Lo rivela un documento inviato alle Camere dal ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli. Nell'ultimo biennio sono stati spesi altri 103 milioni di euro per la ricostruzione del Belice, che si aggiungono ai circa 9 miliardi di euro (più di 100 attualizzati a valore 2011) già spesi negli anni passati. Con i nuovi fondi si è finanziata la costruzione della nuova Usl, del mercato coperto e di un centro socio culturale (opere che poco c'entrano con i danni di 43 anni fa) a Gibellina, oltre alla ristrutturazione del convento dei capuccini di Sambuca e dell'ex collegio dei padri gesuiti a Salemi (dove è stato fatto il nuovo Museo della mafia pensato da Oliviero Toscani). Proprio nel comune guidato da Vittorio Sgarbi, nonostante le sue stesse critiche, sono arrivati circa 9 milioni di euro fra il 2008 e il 2010. Circa 4,5 milioni nel 2008, altri 2,1 milioni nel 2009 e 2 milioni circa nel 2010. Il comune che ha ricevuto più nuovi fondi per il terremoto è stato però quello di Partanna: quasi 16 milioni di euro nel triennio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mania

    07 Ottobre 2011 - 11:11

    e si assumeranno le responsabilità di portare questo paese definitivamente allo sfascio, comunque loro saranno definitivamente fuori dal parlamento se Dio vuole

    Report

    Rispondi

  • mania

    07 Ottobre 2011 - 10:10

    all'epoca insegnavo in una scuola elementare parificata di Milano ed era arrivata una scolaretta che neanche sapeva parlare in italiano,non dico scrivere in italiano era già allora un segno evidentissimo della differenza tra le due italie credo che in quarant'anni le cose siano ancor più peggiorate e invece vorrei tanto per i miei nipoti vedere finalmente cambiare le cose ed ancora non voglio arrendermi nche se in tanti mi danno dell'illusa

    Report

    Rispondi

  • amb43

    27 Settembre 2011 - 08:08

    dove si può comperare il frutto del baobab, non l'ho mai visto al mercato , almeno a Bologna:

    Report

    Rispondi

  • amb43

    27 Settembre 2011 - 08:08

    Belice ? cosa è successo là ? questa è la domanda che ci pongono i ns. giovani, e dopo averlo spiegato, facendo riferimento ad altri disastri , ci rispondono : perchè il Friuli è "risorto" ed il Belice no? Mah !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog