Cerca

Concita sepolta viva dalla frana di bilancio 2010 de l'Unità

Mai citata la direttora. Però ampi particolari sulla sua performance: copie perse, debiti, problemi con il fisco

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Concita sepolta viva dalla frana di bilancio 2010 de l'Unità

Concita De Gregorio sembra davvero desaparecida dall’Unità. La sorpresa più grande che viene dalla lettura del bilancio 2010 della Nie, società editrice del quotidiano fondato da Antonio Gramsci, è proprio quella. Nessun riferimento, nemmeno per sbaglio, alla direttora giubilata da Renato Soru. Certo il bilancio racconta tutte le lacrime del 2010, lancia l’allarme sulla situazione finanziaria della società che “evidenzia la difficoltà di fronteggiare le uscite a breve termine”. Spiega che la forza residua dell’Unità è un lettorato soprattutto maschile (66%), anzianotto con il 42% di pensionati e grande presenza nel Nord Est. Di Concita non una parola, ma della caduta della diffusione durante l’ultimo anno della sua direzione, sì: -16,5% che secondo i manager di Soru è scivolata “collegata non solo all’andamento generale del settore, ma anche al fatto che dalla fine del 2009 l’Unità si è trovata a contrastare l’uscita del Fatto Quotidiano, che ha puntato a un pubblico di lettori molto vicino a quello del giornale, erodendone quote di mercato”. Che le cose andassero davvero male negli ultimi mesi di Concita si capisce da un altro segreto rivelato: L’Unità ha dovuto accedere al ravvedimento operoso con il fisco per il “ritardato versamento Irpef relativo ai mesi di giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre e dicembre 2010”…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog