Cerca

Barbato, il dipietrista che alla Camera fa il lobbista del tabacco

Veste come un no global, poi in commissione si riveste e tenta la Lega sugli affari

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Barbato, il dipietrista che alla Camera fa il lobbista del tabacco
Francesco Barbato è uno dei più eccentrici deputati dell'Italia dei Valori, il partito di Antonio Di Pietro. Noto per più di una intemperanza in aula (è stato più volte sospeso dalle sedute) e anche per il suo modo di vestirsi, senza cravatta e con stile rigorosamente no global. Alla Camera però ha un ufficio-spogliatoio dove tiene sempre il vestito buono, la camicia e la cravatta giusta per cambiare rotta e stile. Così lui si riveste e corre in commissione Finanze in doppio petto. Da qualche tempo in qua piùà che il deputato sembra fare il lobbista. E' già tre volte che pone la questione della Yesmoke Tobacco spa, azienda piemontese che vorrebbe fare la concorrenza alla Philips Morris. E anche di fronte al no delle Finanze, Barbato non si arrende mai. L'ultima volta, martedì 25 ottobre in commissiome, ha cercato pure di provocare la Lega per trovarsela compagna di lobby: "esprimo meraviglia per l'atteggiamento assunto al riguardo dalla Lega Nord Padania, la quale si mostra inspiegabilmente disattenta e insensibile alle lagnanze dell'unica impresa italiana operante nel settore, ubicata nel Nord del Paese, la quale già da lavoro a circa sessanta dipendenti, e potrebbe ulteriormente espandere sia la propria attività, sia il numero di dipendenti occupati qualora fosse adeguatamente sostenuta". Mica si è limitato a quello. Come fosse la battaglia della sua vita Barbato ha chiesto al governo "di eliminare tutti gli ostacoli di ordine normativo che, impedendo alla Yesmoke Tobacco spa di ampliare la propria presenza in Italia, la costringono a vendere la produzione quasi interamente all'estero". Raro vedere un deputato così platealmente in campo. C'è davvro materia per il pm Di Pietro: cosa c'è dietro questo interesse di Barbato per un'azienda di tabacco? Il mistero può essere sciolto solo da un superpoliziotto come lui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Adrianavarela

    29 Ottobre 2011 - 17:05

    Antonio Di Pietro, che nelle sue liste elettorali deve avere candidato proprio di tutto, ha un'occasione d'oro: quella di dare il via all'operazione "polmoni puliti"! Via i tabaccofili e i tabagisti dall'Italia dei Valori!

    Report

    Rispondi

blog