Cerca

La turbolenza dei mercati è come il formaggio per il topo Carlo

Più di un miliardo mosso dalla Romed di De Benedetti. Investiti in Bund invece i 564,2 milioni Mondadori

1
La turbolenza dei mercati è come il formaggio per il topo Carlo
Carlo De Benedetti si è tuffato nelle turbolenze dei mercati finanziari come un topo nel formaggio, e sembra abbia fatto grandi affari. Con la sua Romed ha mosso quasi un miliardo di euro puntando su operazioni a premio e scommettendo sulle valute. Le cifre precise non ci sono ancora, ma dovrebbero essere superiori a quelle del 2010 quando gli impegni assunti dalla Romed ammontarono a 1 miliardo e 209 milioni di euro. Di questi 770 milioni erano "impegni netti per valute da consegnare su premi". Sono invece restati a riposo, investiti in gran parte in Bund tedeschi i 564,2 milioni di euro che la Cir ha ricevuto il 26 luglio scorso dalla Fininvest di Silvio e Marina Berlusconi per ottemperare alla sentenza di secondo grado sul lodo Mondadori. La somma resterà congelata e sicura fino alla sentenza della Cassazione

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Adrianavarela

    30 Ottobre 2011 - 11:11

    Se va in porto come sembra l'accordo fiscale con la Svizzera, i guadagni dell'ingegnere però verranno tassati tutti in Italia. Se lui guadagna, ora guadagneremo un po' anche noi

    Report

    Rispondi

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero

media