Cerca

Mario Monti ha nel suo dna il potere e i potenti

Prove di anagramma per capire il destino di un premier

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Mario Monti ha nel suo dna il potere e i potenti
Mario Monti è il candidato premier di Giorgio Napolitano
Mo' ami troni è la critica che gli fa chi vede in lui un eccesso di passione per gli incarichi
Ammiro toni è il complimento di chi tifa per lui sottolinenandole la moderazione
Ammiro noti è la replica di chi ricorda la sua vicinanza con gli Agnelli, la Trilateral e Goldman Sachs
Mi torna mio lo chiamano le malelingue smentendone la leggenda dell'assoluto disinteresse
Armino tomi dice invece chi ne loda la preparazione tecnica, che difficilmente sarà confutata
Mira monito, dice chi teme in lui ora una certa trombonaggine di politici e istituzioni
Tramo i nomi, teme ora mezzo mondo politico attendendo con sospiri la sua lista dei ministri
Minato miro, attenti perchè è in arrivo una bomba sui vostri conti correnti e patrimoni

Buon nuovo  governo a tutti!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Joachim

    20 Dicembre 2014 - 10:10

    Più che Premier è un ultimo....una figura disgustosa solo da commentare che ci costa soldi.... voluto da un Presidente che ci ha ridotti sul lastrico e che per fortuna di Dio se ne andra' non prima di aver depredato gli Italiani con la sua liquidazione.

    Report

    Rispondi

  • Waltrawley

    14 Novembre 2011 - 18:06

    Mai rimonto, lo dicono gli spread di oggi

    Report

    Rispondi

  • Cicerone Muto

    14 Novembre 2011 - 09:09

    Dal CdS del 10 marzo 1999, si apprende che, «in qualità di commissario europeo, Mario Monti ha maturato il diritto alla pensione dopo 5 anni di mandato. Una pensione ricca, pari al 22,5% dell'indennità che è di 73 mln al mese (più 10 mln per l'alloggio e un mln e mezzo per le spese di rappresentanza). Questo significa che la rendita minima sarà di 16 mln e mezzo al mese, a partire dal sessantesimo anno di età, cumulabile con ogni altro stipendio o pensione. http://archiviostorico.corriere.it/1999/marzo/10/Rapporto_Uil_denuncia_pensioni_scandalo_co_8_990310242.shtml Eccone un'altro che vuole tagliare tutto a tutti ,... i loro privilegi naturalmente sono diritti acquisiti. che Paese di M.....

    Report

    Rispondi

  • Adrianavarela

    12 Novembre 2011 - 14:02

    No, mai morti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog