Cerca

Così Benigni demolì la Cancellieri. Non sapendo che sarebbe diventata ministro dell'Interno

L'attaccò dal palco di piazza Maggiore a Bologna: una professionista del taglio dei nastri

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Così Benigni demolì la Cancellieri. Non sapendo che sarebbe diventata ministro dell'Interno
La vedremo presto all'opera e giudicheremo. Ma del nuovo ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, fece un ritratto assai caustico Roberto Benigni. I due si conobbero quando il comico toscano nel maggio scorso andò a leggere Dante in piazza Maggiore. La Cancellieri, che era commissario prefettizio a Bologna (da poco era a Parma con lo stesso incarico), non venne in piazza. Benigni forse restò male. Comunque prese la parola dal palco e ne fece il ritratto: "La Cancellieri è una commissaria per definizione. A momenti la mettevano anche commissaria alla cineteca. Sta dappertutto. Guardo il Tg regionale e la vedo inaugurare perfino i cantieri navali in una città che non ha il mare. Non è qui. E sapete perchè? Gli organizzatori si sono dimenticati di mettere il nastro tricolore all'ingresso. Senza nastro da tagliare lei non viene..."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Frankmanidiforbice

    26 Novembre 2011 - 16:04

    E infatti io mi sento preso in giro dai giornali più ancora che dal governo. Sono loro che descrivevano una realtà strumentale e che creavano il clima di emergenza poi rivelatosi del tutto falso

    Report

    Rispondi

  • Frankmanidiforbice

    26 Novembre 2011 - 16:04

    La cancellieri la vedremo alla prova! Comunque quella di Benigni era solo una battuta...

    Report

    Rispondi

  • Adrianavarela

    23 Novembre 2011 - 16:04

    Non è che Benigni alla settemillesima edizione della sua lettura di Dante faccia qualcosa di diverso dal tagliare nastri. Solo che si fa pagare profumato. Mi piace la Cancellieri. Non mi piace Benigni

    Report

    Rispondi

blog