Cerca

Fini delude Oscar Giannino e Benedetto della Vedova: nienti soldi pubblici per il loro referendum

Bocciata la richiesta economica (con tanto di diffida legale) del comitato congiunto contro il referendum sull'acqua

1
Fini delude Oscar Giannino e Benedetto della Vedova: nienti soldi pubblici per il loro referendum
La notizia è contenuta nell'ultimo bollettino degli organi collegiali della Camera dei deputati che pubblica i verbali sommari dell'ufficio di presidenza guidato da Gianfranco Fini. Il primo agosto scorso la Camera si è vista recapitare una diffida legale ad erogare i rimborsi previsti per legge (circa 5 milioni di euro) ai comitati promotori del referendum del 12 e 13 giugno scorso. La diffida era "in nome e per conto del Comitato AquaLiberaTutti" che chiedeva "al tempo stesso l'accreditamento sul conto corrente intestato al comitato medesimo". Il comitato, effettivamente esistente, era presieduto dal giornalista economico Oscar Giannino, e ne facevano parte anche numerosi esponenti di Libertiamo, il think thank presieduto da Benedetto della Vedova, oltre che ad esponenti di Udc e Pd. Nonostante le buone referenze, Fini non ha voluto sentire ragioni. E l'ufficio di presidenza della Camera ha stabilito che il comitato di Giannino "non figura fra i comitati promotori del referendum, gli unici legittimati a percepire i relativi rimborsi. Alla luce di ciò tale domanda-che per altro appare priva di motivazioni sul punto- è da ritenersi mancante di base giuridica. La Camera dei deputati non può quindi dare seguito a tale diffida, mentre è tenuta per legge a dare corso all'erogazione del contributo ai comitati promotori". Il povero Giannino come tutti i membri del comitato hanno avuto così la seconda delusione: hanno perso la battaglia referendaria sull'acqua e anche la possibilità di avere un rimborso spesa pubblico.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Adrianavarela

    08 Dicembre 2011 - 22:10

    Però: io pensavo che i liberal non avessero bisogno di andare mungere la mammella dello Stato come fanno tutti gli altri. Averci provato e pure a torto! Che delusione...

    Report

    Rispondi

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero

media