Cerca

Sorpresa, la lettera anti-Bertone esce dalla Segreteria di Stato Vaticana

Iniziata la caccia ai responsabili. Sospettati gli uomini di Angelo Sodano

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Sorpresa, la lettera anti-Bertone esce dalla Segreteria di Stato Vaticana
Sorpresa: le due lettere dell'attuale nunzio apostolico a Washington, S.E. mons. Carlo Maria Viganò che accusano una serie di stretti collaboratori del cardinale Tarcisio Bertone, sono uscite dalla stessa Segreteria di Stato e non dalla nunziatura americana. La prova è nel timbro di ricezione ""Pervenuta il...", che naturalmente non poteva esserci nella copia in mano al mittente. Non è stato dunque monsignor Viganò ad avere reso pubblica la sua denuncia sui peccati amministrativi trovati nel Governatorato vaticano. E non può essere stato naturalmente nemmeno il destinatario, che in un caso è il Papa stesso e nell'altro proprio il cardinale Bertone. Risultato: la divulgazione delle lettere è avvenuta certamente ad opera di dipendenti della segreteria di Stato, che però non possono essere amici di Bertone. La caccia al colpevole è iniziata, e si guarda in particolare ai dipendenti della segreteria che per più anni hanno lvaorato con il predecessore, cardinale Angelo Sodano...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Adrianavarela

    28 Gennaio 2012 - 19:07

    Deve essere propruio un bel posticino la Curia vaticana, a leggere le cronache di questi giorni. Ogni elemento peggiora la situazione...

    Report

    Rispondi

blog