Cerca

Rita Dalla Chiesa fa palle di neve contro Alemanno

La giornata storta della conduttrice che twitta cdon il sindaco. E minaccia un Forum di vendetta

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Rita Dalla Chiesa fa palle di neve contro Alemanno

Nella giornata campale di Roma andata in tilt per una nevicata a cui non era abituata Twitter è stato come sempre protagonista. E una delle agit prop anti-neve, pronta a dare l’assalto al sindaco Gianni Alemanno. è stata la conduttrice tv Rita Dalla Chiesa. Che di primo mattino a dire il vero ha reagito infastidita per le lamentele sui primi fiocchi che cadevano: “ma dove la vedi la neve a Roma?????? Tre fiocchi e tanta pioggia!”. Poi però la Dalla Chiesa ha iniziato a fare i conti con gli ingorghi. E a un’amica confessava :” In questo momento di blocco totale per una spruzzata di neve su Roma , avrei una voglia pazza di quella nave…”. Alle 16 e 43, allarme Dalla Chiesa: “Nella mia strada, devastata e fortemente in pericolo per le radici degli alberi che ne hanno alzato il livello, cadono rami..”. Alle 16 e 48 Rita però cerca di spegnere  l’allarme neve a Roma lanciato da Tgcom 24: “guardate che e' una normale nevicata, come ce n e sono tante a Mi, Bo, To, Ve! Solo che a Roma non ci sono abituati..”. Dieci minuti dopo la Dalla Chiesa inizia a perdere la calma: “sto cercando di tornare a casa. Ho vissuto in mezzo alla neve del nord per tanti anni, so cosa significa. Ma qui e' follia”. La conduttrice è intrappolata nel traffico, ma cerca vie di fuga: “La Nomentana e' più praticabile, sempre che non ci cada un albero addosso”. Alle 17 e 06 inizia il panico: “Aiuto, mi sta prendendo un attacco di claustrofobia! Siamo bloccati sotto un tunnel, con tutte le macchine che suonano! Alzato al max musica”. La situazione peggiora: “qui e' twitter. Stazione Tiburtina impraticabile. Servirebbe elicottero o miracolo!”. La strada per casa è ancora lunga: “Ai Parioli. Tre ore di macchina e ancora credo me ne debba fare altre due o tre. Lo sapevano della neve. Sacchi di sale, no?”. Rita è ancora fiduciosa e scrive a Paola Perego: “Pero' aspettami per cioccolata! Non ce la faccio più. . Ma si può bloccare una città per un po' di neve? Voglio casa!!!!” La Dalla Chiesa inizia a buttarla in politica: “se oggi e' andata bene a Roma, figuriamoci quando va male!!! I romani non si meritano "questa" Roma!!! Alberi caduti ovunque..”. Alle 19 e 09 decide di Twittare direttamente con Alemanno: “scusi, sindaco, ma dopo cinque ore di macchina, una domanda: dove sono i vigili per regolare un po' di traffico agli incroci?”. Il sindaco vede la protesta vip e risponde subito: “tutti gli uomini disponibili sono in azione per interventi e soccorsi - stiamo facendo l'impossibile.”.  Rita si fa sarcastica: “per tre cm di neve????? Stiamo rasentando il ridicolo davanti all'Italia che la neve l'ha avuta davvero!”. La Dalla Chiesa ci riprova con Alemanno: “in macchina da ormai sette ore. Roma nord bloccata! Alberi caduti dappertutto. Ma al nord, con la neve vera, come fanno?”. Il sindaco ritwetta cortese, ma spazientito: “scusi, secondo lei mezzo metro di neve è finta? Capisco la sua rabbia ma noi abbiamo fatto l'impossibile.” Rita tronca la discussione e si rivolge a tutto il social network minacciosa: “lunedì ce ne sara' per tutti a Forum! E senza bavagli”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Adrianavarela

    06 Febbraio 2012 - 13:01

    Alemanno avrà tutte le sue colpe, ma in questa occasione mi è sembrata sgradevole soprattutto Rita Dalla Chiesa...

    Report

    Rispondi

  • Martina Rovati

    04 Febbraio 2012 - 12:12

    Ma come fa ad andare in tilt una città in questo modo? Ha stra-ragione Rita Dalla Chiesa! Roma ha 62 mila dipendenti. Alemanno li mandi a spalare la neve!!!!

    Report

    Rispondi

blog