Cerca

Torna Parretti, l'uomo che scalò la Mgm. E cerca Berlusconi

Il cameriere di Orvieto già stato dal cav con Tarak Ben Ammar. Ma Silvio si è addormentato mentre parlavano

Franco Bechis

Franco Bechis

Torinese classe 1962. E' stato direttore del Tempo, Italia Oggi e Milano Finanza. Attualmente è Vicedirettore di Libero
Torna Parretti, l'uomo che scalò la Mgm. E cerca Berlusconi
E' tornato Giancarlo Parretti, l'ex cameriere di Orvieto che a inizio anni Novanta scalò la Mgm, il colosso cinematografico italiano. Giovedì mattina dicuteva animatamente davanti al bar Doney di via Veneto (dove l'ha pizzicato il paparazzo). Intercettato dal cronista, Parretti (che ha avuto più di qualche problema con la giustizia degli Stati Uniti) ha spiegato di essere pronto a fare riparlare di sè con una nuova iniziativa imprenditoriale: "Farò una conferenza stampa fra pochi giorni". Di più: rivela di avere un appuntamento alla fine di questa settimana con l'ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, proprio per spiegargli la novità: "Vedrò Silvio fra un paio di giorni. A dire il vero l'ho già visto di recente insieme a Tarak Ben Ammar, ma mentre gli parlavo Berlusconi si è addormentato". Parretti spiega l'incidente così: "la notte lui non dorme quasi mai, e tira le 3 del mattino. Così capita che gli vengano colpi di sonno. Non so se aveva avuto cene o feste la sera precedente. Anzi, devo dire che a tutto quel che ho letto dalle intercettazioni su Ruby sono rimasto molto sorpreso. Silvio non era così un tempo. Sono andato a casa sua con moglie e figli e perfino con attrici all'epoca della Mgm, e lui non ha mai fatto nemmeno un complimento fuori posto..."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Adrianavarela

    22 Marzo 2012 - 19:07

    Io me lo ricordavo in carcere, Parretti. ne ha combinate più di Bertoldo. Non è che va a cercare dal cav una legge ad personam?

    Report

    Rispondi

blog