Cerca

Bersani e l'idraulico

pd

Elisa Calessi

Elisa Calessi

Elisa Calessi nasce a Ferrara e studia a Bologna dove si laurea in Lettere Classiche. Voleva fare la latinista, poi la vita le ha fatto incrociare una redazione. E ha scoperto che la sua passione era il presente. Inizia alla Nuova Ferrara, poi al Resto del Carlino. Nel giugno 2000 arriva a Libero, dove è assunta e partecipa alla fondazione del quotidiano. Nel 2001 arriva a Roma dove diventa cronista parlamentare. Ha lavorato per un programma su Rai Due, ne ha condotto un altro su Red Tv. Partecipa come opinionista a vari talk show politici. Soprattutto scrive di politica.
Bersani e l'idraulico
 

Non per fare la solita lamentela sulla sinistra che non sa comunicare, per quanto a sostenerlo è anche Matteo Renzi (<Parlare di comunicazione a sinistra, è come parlare di sesso a catechismo>, ha detto l’altro giorno). Nemmeno, per carità, si vuo far le pulci a Bersani, che ha già i suoi problemi. Però, dico io, l’altro giorno. Fiera di Roma, Assemblea nazionale del Pd. Il segretario del primo partito di opposizione fa il discorso dei discorsi. Quello che dovrebbe caricare il grande popolo democratico alla spallata contro l’usurpatore, lo scostumato e il concussore Silvio, detto Il Caimano, e il suo governo. Arrivati al culmine dello sdegno, passate in rassegna le mancanze dell’esecutivo, fa:  <Perché io lo dico sempre: Tremonti è filosofo, è ragioniere, ma non è idraulico. Capite? Non ci mette la mano nell’economia>.

 

Idraulico? Io capisco che un ministro dell’Economia non dovrebbe fare il filosofo e nemmeno il ragioniere. Fin lì ci sono. Ma perché dovrebbe fare l’idraulico? Dice: perché l’idraulico <ci mette mano>. E’ una metafora. Mentre il ragioniere, invece, non ci mette mano? E cosa ci mette? La testa? E quella non va bene?

E poi: dove ci mette mano, l’idraulico? Nei tubi? Nelle vasche biologiche? E nella metafora di cui sopra, cosa mi rappresentano? Vuol dire che l’Italia è un escremento? Infine: l’espressione <mettere mano>. Dico io: tra festini e festoni, toccamenti vari sulle parti posteriori e anteriori delle signorine, noi indignati, difensori della dignità delle donne, dobbiamo proprio usare questa espressione, <metterci mano>?

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • S.Winston

    07 Febbraio 2011 - 16:04

    Ovvero "a spese degli italiani" per non parlare poi dei molti dubbi che ho sull'italianità di Alitalia (demandano sempre più servizi in outsourcing, indovina a quali aziende? eh si, francesi....) o del fatto che siano con conti floridi come tu sicuramente potrai argomentare dato che hai il bilancio di Alitalia sotto mano....oppure sei uno dei tanti boccaloni che parlano giusto per dare aria alla bocca? Ma poi non era un liberale il Silvio? Non sapevo che l'intervento diretto dello Stato nell'economia fosse da liberali, forse alla maccheron-liberal? ahahahah rimandato a settembre

    Report

    Rispondi

  • candaguardia

    07 Febbraio 2011 - 16:04

    Caro Winston, leggo i suoi post, ma nonostante io sia italiano e conosca discretamente la lingua italiana non mi riesce di capire il senso di quanto lei dice e soprattutto la risata conclusiva. Lungi da me il desiderio di offendere, ma di che cosa ride? Me lo faccia comprendere, perchè evidentemente io sono quanto meno grullo. Grazie.

    Report

    Rispondi

  • S.Winston

    07 Febbraio 2011 - 16:04

    ahahaha bravo peroperi vorrei proprio vedere la scena...quanti boccaloni su sto blog oh...

    Report

    Rispondi

  • S.Winston

    07 Febbraio 2011 - 16:04

    Questa è una notizia da Libero-news.it (forse la prima dopo gli scandali sul affitto il resto viene passato da ilGuiornale...) suvvia condottieri del qualunquismo, avanti tutta!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog