Cerca

E' nata una coppia: Pippo e Scilipoti

la grande coppia

Elisa Calessi

Elisa Calessi

Elisa Calessi nasce a Ferrara e studia a Bologna dove si laurea in Lettere Classiche. Voleva fare la latinista, poi la vita le ha fatto incrociare una redazione. E ha scoperto che la sua passione era il presente. Inizia alla Nuova Ferrara, poi al Resto del Carlino. Nel giugno 2000 arriva a Libero, dove è assunta e partecipa alla fondazione del quotidiano. Nel 2001 arriva a Roma dove diventa cronista parlamentare. Ha lavorato per un programma su Rai Due, ne ha condotto un altro su Red Tv. Partecipa come opinionista a vari talk show politici. Soprattutto scrive di politica.
E' nata una coppia: Pippo e Scilipoti

Ma come avevamo fatto a non pensarci prima? E dire che gli elementi c'erano tutti.  Il debuttante aveva dato prova delle sue potenzialità, il comico era in cerca di una spalla. La corporatura, almeno quella, avrebbe dovuto suggerire l'accoppiata. Per fortuna il destino, a volte, sopperisce alla nostra distrazione. E così, ecco che alla buvette (onore a questo blog), qualche ora fa si è materializzato il miracolo. La nuova coppia che potrebbe sbancare al botteghino. Al  settore frutta, quello normalmente frequentato da deputati tristi o signore in lotta con la linea, ecco comparire Pippo Franco e Domenico Scilipoti. Proprio così. Il comico del Bagaglino, l'indimenticabile protagonista di Quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda e l’inventore dei Responsabili. Fianco a fianco, gomito a gomito, mentre si mangiano mandarini e fette di ananas. Per un attimo, credevo di essere finita in un film di Pier Francesco Pingitore: Il lungo e il corto, Il naso e il ciccio, Responsabili si nasce, Il trovadeputati e l’amico smilzo, Danielona coscialunga nei corridoi di Montecitorio (ogni riferimento è casuale, metteteci anche Gabriellona, Mariellona o altro). Sono estasiata. Aspetto che finiscano il frugale spuntino e li avvicino.

Io: <Senta, ma cosa ci fa in questo luogo ameno?>

Pippo Franco (d’ora in poi P.F.): <Niente di speciale, non sono qui per interessi politici, se è questo che vuole sapere…>.

Io: <Quindi non è interessato ai Responsabili?>

P.F: <Sono interessato alle tecniche di agopuntura dell’onorevole qui presente…>.

Io: <Sarebbe un bel testimonial per i Responsabili…>.

P.F: <No, solo agopuntura. Mi interessa solo questo>.

Io: <Ma vi conoscete da tanto?>

P.F: <Ci conosciamo da anni, io sono un utilizzatore di medicine integrative. E mi sono rivolto spesso al medico Scilipoti. E adesso, se permettete…>. E imbocca il corridoio dei presidenti. Durante l’intera conversazione, Scilipoti gongola come un matto.

 

Ora. Prendiamo atto che Pippo Franco, putroppo, non ha nessuna intenzione di fare politica con Scilipoti. Anche se in Transatlantico c’è chi ricordava che per le Politiche del 2006 si candidò con la Dc di Rotondi. Scilipoti forse è peggio? Via, Pippo… In ogni caso, se non vuole sposare la causa politica dell’amico responsabile, sposi quella artistica. Ma si è reso conto delle potenzialità artistiche del leader dei Responsabili? A parte la somiglianza con Danny De Vito, ma ha qualcosa da invidiare ad Alvaro Vitali, sua spalla in tanti film indimenticabili? Pippo, guarda l’uomo oltre il deputato. Guarda e cogli l’occasione al volo. Chi meglio di lui per un film ambientato a Montecitorio?  Mi chiedi la trama? Ma dai! Coscione, corna e bunga-bunga. Pippo, dammi retta. Hai una miniera d’oro tra le mani.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog