Cerca

Appello nostalgico a Bersani

referendum

Elisa Calessi

Elisa Calessi

Elisa Calessi nasce a Ferrara e studia a Bologna dove si laurea in Lettere Classiche. Voleva fare la latinista, poi la vita le ha fatto incrociare una redazione. E ha scoperto che la sua passione era il presente. Inizia alla Nuova Ferrara, poi al Resto del Carlino. Nel giugno 2000 arriva a Libero, dove è assunta e partecipa alla fondazione del quotidiano. Nel 2001 arriva a Roma dove diventa cronista parlamentare. Ha lavorato per un programma su Rai Due, ne ha condotto un altro su Red Tv. Partecipa come opinionista a vari talk show politici. Soprattutto scrive di politica.
Appello nostalgico a Bersani
Il ministro delle licenze libere dei taxi, il paladino dei farmaci da vendere anche ai supermercati,  il tifoso delle liberalizzazioni nel mercato del gas, dei giornali, dei servizi pubblici locali (sì, acqua compresa). L’inventore della portabilità dei mutui, il liberalizzatore dei ricambi auto (sì, aveva liberalizzato pure quelli), il fustigatore delle tariffe ingannevoli dei voli low cost. Do you remember, Pier Luigi? E non erano secoli fa. Solo tre anni fa. Dico tre! Eri tu, sì. Il ministro più pragmatico, il dirigente più moderno, l’esemplare perfetto del mitico modello emiliano, il meno comunista dei post comunisti, il sostenitore strenuo della sussidiarietà. Per questo Cl impazziva per te: “Più società meno Stato”.  Do you remember, Pier Luigi?
Per questo, ti  lancio un appello. Per il bene dell’umanità, del centrosinistra, del Pd e dei pochi riformisti sopravvissuti, ma ridotti a specie ormai in via di estinzione: caro Pier Luigi Bersani, lascia il grigio ufficio del Nazareno, manda a quel paese segreteria, direzione, giochi e giochetti di chi ti vuol male e cedi il posto a chi vuoi tu: rottamatori, rottamandi, vecchi, giovani, barbuti, non barbuti, pelati, cappelloni, donne, gay. Fai tu.  Ma, ti prego, torna a essere quello che sei. Lo facevi benissimo. Le lenzuolate... Do you remember, Pier Luigi?
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kingapache

    08 Giugno 2011 - 05:05

    Lo Smemorato di Bettola?

    Report

    Rispondi

  • ilmerlaccio

    07 Giugno 2011 - 12:12

    è costrtto a rincorrere tutti,vendola,di pietro,donadi,casini,fini,ecc. è in confusione totale,lo hanno lobotomizzato,stà in maniche di camicia perchè gli hanno fatto la giubba (modo di dire toscano) ma crede ancora di essere qualcuno non è vero ragassssi?

    Report

    Rispondi

  • ileana47

    04 Giugno 2011 - 20:08

    sentire bersani è quasi come ascoltare prodi: pietoso per le orecchie e per gli occhi. Cambia lavoro, per favore!!!!

    Report

    Rispondi

blog