Cerca

Nessuno tocchi Pierino

Il gatto resti al comando dei vigili

Eliana Giusto

Eliana Giusto

Eliana Giusto, giornalista, sono nata e vivo in mezzo alla giungla milanese. Amo tutti gli animali, specialmente quelli che vivono a casa mia: due gatti e un bimbo che gattona più di loro. In questo blog bestiale, i protagonisti sono proprio loro, quelli che vanno a quattro zampe e che amano senza niente in cambio.

Nessuno tocchi Pierino
Questa è la storia di Pierino. Non un gatto qualsiasi ma il gatto-mascotte dei vigili di Cremona che lo hanno salvato tre anni fa. Pierino rischia di finire al gattile - o alla meglio in adozione - perché, secondo il giovane neocomandante dei ghisa, l'ufficio contravvenzioni dove vive non è adatto ad ospitare un animale.
Giustamente i vigili si sono ribellati a questa decisione. Loro gli vogliono bene davvero. Gli comprano le pappe più gustose - perché Pierino è uno raffinato - e per farlo si sono persino auto-tassati. Al micio non mancano poi cure veterinarie, attenzioni e coccole. Lui ricambia l'affetto attraverso le irresistibili fusa di ordinanza. Per il resto, al comando, quasi non  ci si accorge di lui. Come tutti i gatti d'appartamento, anche Pierino passa le giornate a ronfare beato nella sua cuccia. Anche se la sua, di cuccia, si trova agli sportelli. 
Ora, chiediamo al comandante Fabio Germanà Ballarino, ha senso sfrattarlo? Per noi, che all'ufficio contravvenzioni ci sia un gatto, un cane o un orso poco cambia. Immaginiamo che se ci troviamo lì sia per contestare un'odiosissima multa o per pagarla, e chissenefrega se in un angolo dello sportello c'è un batuffolo bianco e grigio che fa prrrrrrrrr a occhi chiusi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mallardogiulio

    31 Agosto 2014 - 19:07

    c,è una canzo0ne di renato rascel che dice:e arrivata la bufera,io cambierei in:e arivvato il cretino.auguri ai vigili.

    Report

    Rispondi

blog