Cerca

La piccola scimpanzè trova una famiglia

Nayla, abbandonata dalla mamma, viena adottata da una coppia di scimpanzè

Eliana Giusto

Eliana Giusto

Eliana Giusto, giornalista, sono nata e vivo in mezzo alla giungla milanese. Amo tutti gli animali, specialmente quelli che vivono a casa mia: due gatti e un bimbo che gattona più di loro. In questo blog bestiale, i protagonisti sono proprio loro, quelli che vanno a quattro zampe e che amano senza niente in cambio.

La piccola scimpanzè trova una famiglia
Ci sono madri che abbandonano i figli e madri che si prendono cura anche dei figli che non hanno. Certo, la cosa è più frequente fra noi miserabili umani ma a volte pure gli animali ci regalano brutte sorprese, anche se a lieto fine. Quello che è accaduto nello zoo di Osnabruek, in Germania, per esempio, è straordinario. Ve lo racconto.
Nayla, scimpanzé di tre settimane viene abbandonata dalla madre Vakanga che non si sente più di crescerla. Mentre i dipendenti del parco pensano ad una soluzione per garantirle la sopravvivenza - l’unica sarebbe di toglierla momentaneamente dai suoi simili per nutrirla e coccolarla - un esemplare maschio di otto anni, Kume, si avvicina, la prende fra le sue braccia e la porta via. Da subito inizia a trattarla come una figlia e lui a comportarsi come una mamma. Lascia che si aggrappi alla sua grande pancia, la fa dondolare e giocare. Le mette le dita in bocca - surrogato del ciuccio - per non farla piangere. I dipendenti dello zoo restano attoniti  e per un giorno intero stanno a guardare senza intervenire.
Il problema è che Kume non può allattarla. I responsabili dello zoo sono convinti che se gli mostrano come darle il biberon lui può imparare e soddisfare così le esigenze della piccola. Ma, prima che questo avvenga, accade un secondo fatto straordinario.
Mentre Kume lascia per un attimo da sola la piccola, Vanessa, scimpanzé di 27 anni con una figlia di 2, Lila, la prende con sé e la inserisce nel nuovo gruppo. Inizialmente Lila è un po’ gelosa ma poi si innamora anche lei della nuova arrivata che non smette di succhiare il latte della sua mamma.
Insomma, Nayla, nel giro di una settimana, è stata ufficialmente adottata. Ha trovato un papà premuroso e una madre generosa. In questa storia di eccezioni l'unica regola che vale è l'amore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog