Cerca

L'ultimo abbraccio a Laila

La cagnona generosa se n'è andata

Eliana Giusto

Eliana Giusto

Eliana Giusto, giornalista, sono nata e vivo in mezzo alla giungla milanese. Amo tutti gli animali, specialmente quelli che vivono a casa mia: due gatti e un bimbo che gattona più di loro. In questo blog bestiale, i protagonisti sono proprio loro, quelli che vanno a quattro zampe e che amano senza niente in cambio.

L'ultimo abbraccio a Laila
Da quindici giorni, da quando ha preso l'appuntamento con il veterinario, ha dormito tutte le notti abbracciato a lei, una magnifica, grande, generosa cagnolona presa al canile 11 anni fa. Un triste conto alla rovescia che è terminato oggi su un freddo lettino di un ambulatorio.
La nostra cagnolona se ne è andata senza soffrire, con una puntura si è addormentata per sempre guardando con i suoi grandi ed espressivi occhioni il suo migliore amico, compagno di giochi e di scorribande. Lui ancora non si rende conto che Laila non c'è più. Non gli sembra vero. La casa è vuota, il carrellino che usava per andare al parco è lì, vicino alla porta, anche se non serve più. Pure le ciotole sono dove si sono sempre trovate, nell'angolo della cucina vicino alla finestra. 
Chiunque abbia avuto animali sa cosa Andrea sta provando. Sa bene cosa vuol dire sentire la vita del tuo amico scorrere via in un istante tra le tue braccia. Sentendo il peso di quella difficile - eppure giusta e compassionevole - decisione.
Cani e gatti vivono troppo poco e il percorso che facciamo con loro è inevitabilmente troppo breve. Però ne vale la pena. La sofferenza che ci lacera quando se ne vanno non può essere paragonata all'amore, alla fedeltà, all'amicizia che ci danno. E che ci insegnano, ogni giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eliana.giusto

    12 Marzo 2012 - 15:03

    grazie gio53, un caro saluto a te e a birillo

    Report

    Rispondi

  • gio53

    11 Marzo 2012 - 10:10

    leggere il post senza commuoversi è impossibile. ho un cagnetto di nome birillo trovato per strada nel lontano 2002, e nn posso che esprimere tutta la solidarietà e comprensione possibile conoscendo quando possano dare senza chiedere nulla in cambio i nostri migliori amici... un caro saluto

    Report

    Rispondi

  • eliana.giusto

    09 Marzo 2012 - 15:03

    caro alberto, grazie per la solidarietà, un abbraccio virtuale a te e mal :)

    Report

    Rispondi

  • jnrr

    08 Marzo 2012 - 07:07

    Cara Eliana, mi spiace tantissimo per Laila, solo chi ama gli animali, come immagino tutti i frequentatori del tuo blog, puó capire il dolore di un affetto grande, come quello che possono dare un cane o un gatto, che "se ne va". A me é successo un anno fa (e negli anni passati alcune altre volte) di dover far "addormentare" il mio micione, Mal, e ho pianto per giorni, ho 45 anni ma non mi vergogno a raccontare delle lacrime versate per l'affetto enorme, viscerale, perduto un giorno di fine marzo del 2011... Ciao, Alberto

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog