Cerca

La Lega ha bisogno dei giudici

C'è voluta un'inchiesta per un ricambio vero

Martino Cervo

Martino Cervo

Martino Cervo, 30 anni, è caporedattore centrale di Libero dove lavora da quando lavora. Qui si occupa di racconti ameni e no, come diceva Guareschi, cui indegnamente si ispira. Co-autore di un libercolo su Obama, è su Twitter. Ma non sporca.
La Lega ha bisogno dei giudici
La tremenda fine politica di Umberto Bossi, passato nello spazio di pochi mesi da dominus del governo, in grado di sterzare o bloccare qualunque decisione politica, a presidente federale di un movimento allo sbando, ha un coté tremendo, unito alla perfetta ricorrenza del ventennale del trionfo del '92, quando - proprio il 5 e 6 aprile - la Lega portò a casa 3 milioni di voti, 55 deputati e 25 senatori: ancora una volta, la molla è giudiziaria. Eppure la tripla inchiesta sul tesoriere Belsito (nella foto, ad Alassio con l'ex segretario) non ha fatto altro che catalizzare un processo i cui snodi erano sul tavolo come minimo da oltre un anno. Il cerchio di fedelissimi attorno al grande capo impossibilitato a una leadership continua ed efficace, l'impossibilità di una contendibilità lineare della guida del movimento, la battaglia sotterranea in assenza quasi totale di un credibile progetto che non fosse di puro veto, la rinuncia per sfaldamento ai temi storici proprio nel momento in cui la contingenza economica e politica li rendeva al contempo azzeccatissimi e sputtanati: tutte dinamiche percepibili anche a un occhio distratto da mesi e mesi, scritte sui giornali e negate con violenza zdanoviana e autolesionista. Eppure c'è voluto Woodcock, ci sono volute le pagine dei giornali con le intercettazioni, c'è voluta "The family", c'è voluto l'indagato con gli sputtanati, il coinvolgimento personale del leader e dei congiunti, per arrivare al clamoroso passo indietro e ora, forse, all'unica strada possibile: una ricomposizione del centrodestra da Casini a Maroni che - immaginando ancora un contesto bipolarista tutto da dimostrare di qui a un anno - metta i due schieramenti ("moderati" e "progressisti", diciamo) alla pari e il Terzo Polo alla finestra dei due vecchi forni. Ma intanto proprio un pezzo di quel centrodestra che ha fatto della difesa - spesso strumentale - del "primato della politica" un cardine della sua proposta, di fatto si appoggia a un'inchiesta giudiziaria per scatenare il punto più drammatico della sua recente transizione e superare - in maniera traumatica - l'eterna logica dell'arrocco. La stessa che rischia di portare alla ricomposizione totale non solo della Lega ma di tutta l'offerta elettorale. In un certo senso, Berlusconi si è quasi sfilato prima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • martinocervo

    08 Aprile 2012 - 14:02

    Sull'ipocrisia macabra di Di Pietro sfonda porte aperte. Non mi è chiarissimo cosa c'entri con Bossi, a proposito del quale mi pare diciamo cose molto simili. Buona Pasqua!

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    07 Aprile 2012 - 11:11

    scusi martino cervo , io ho avuto la puzza sotto il naso che si trattasse della solita presa per i fondelli , siamo in odore di elezioni , finalmente berlusca è fuori dalle balle , allora diamo addosso a bossi . ci sono volute 3 magistrature per " segare " bossi . che il trota fosse un cretino lo sapevamo . Che le due pseudo signore , almeno fossero decenti da vedere , e il tesoriere , quanto sono state pagate ? facendo il cancan su bossi , si coprono le vaccate della sinistra da mortadella a rutelli a di pietro che ha rubato a man salda , e ha fatto suicidare tanta gente che si vergognava , perchè innocente , delle accuse . Ricordo che , avendo criticato monti , e lui è l'unica persona che dovrebbe avere il pudore di tacere , di fronte ai morti in galera dei suoi condannati ha risposto " non mi sento colpevole e non mi vergogno , monti sì " Ora se sei di sinistra puoi ammazzare , se di dx no. Bravo martino cervo , domani è pasqua , non vada in chiesa a prendere per il c..lo dio

    Report

    Rispondi