Cerca

Bossi, Maroni e quel fotomontaggio in bianco e nero...

fotomontaggi

Matteo Pandini

Matteo Pandini

Nato a Lecco ma cresciuto a Bergamo, ho lavorato anche per il Giorno, E Polis e altri quotidiani e agenzie varie. Vivo tra Milano e le Orobie. A Libero mi occupo prevalentemente di politica, in particolare di Lega Nord e argomenti simili. Mi vanto di lavorare con Alessandro Giorgiutti e con il grafico Ciro Iafelice. Sono interista-integralista. Stimo moltissimo anche i colleghi del sito Claudio Brigliadori e Andrea Tempestini, sotto la cui dettatura sto scrivendo il mio curriculum per la quinta volta (prima non gli andava bene perché non li avevo citati). Ora posso riavere la mia merendina?
Bossi, Maroni e quel fotomontaggio in bianco e nero...
Certamente è un’immagine storica. Non tanto per le persone immortalate, ma perché siamo di fronte a uno dei primissimi (e ben riusciti) fotomontaggi della storia padana. Parliamo dello scatto in bianco e nero che ritrae Umberto Bossi e Roberto Maroni a Varese, mentre tengono una sciarpa della Lega Nord. In città, però, i padani con la memoria più lunga raccontano che in realtà la faccia del Senatur è stata aggiunta dopo, togliendo quella originale che era di Raimondo Fassa. Il sindaco lumbard di Varese dal 1993 al 1998. Proprio per festeggiare la vittoria elettorale, Fassa s’era messo in posa col futuro ministro dell’Interno. Bossi non era riuscito ad arrivare in tempo e qualche militante di buona volontà aveva confezionato un efficace fotomontaggio. L’immagine originale sarebbe custodita negli archivi della sede leghista di Varese. Lo scatto “farlocco”, invece, è usato spesso e volentieri per raccontare i primi passi del Carroccio: in pochi sanno che è un falso...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400