Cerca

La semifinale

Euro 2012, la Spagna conquista la finale ai rigori

Battuto il Portogallo: le Furie Rosse vanno a Kiev. Dagli undici metri sbagliano Motuinho e Bruno Alves

La festa delle Furie Rosse

La gioia dopo la vittoria ai rigori sul Portogallo

Sofferta, non troppo meritata, ma finale. La terza consecutiva nelle grandi competizioni per la Spagna. Dopo le finali - e le vittorie - agli ultimi mondiali ed europei, le Furie Rosse arrivano anche al match di chiusura di Euro 2012 a Kiev. Saranno loro ad affrontare l'Italia o la Germania, che si affronteranno nella semifinale di giovedì sera: il Portogallo va a casa, eliminato soltanto ai rigori. I lusitani hanno giocato meglio nei '90 minuti, poi il crollo fisico nei supplementari che si è tradotto negli errori dal dischetto di Moutinho (super Casillas su di lui) e di Bruno Alves, che ha sparato sulla traversa. Perfetti - o quasi - dagli unidi metri invece gli spagnoli: dopo l'errore di Xabi Alonso (para Rui Patricio) segnano Piquè, Ramos (che come Pirlo sfoggia il cucchiaio) e infine Fabregas. In una partita avara di emozioni, come detto, forse avrebbe meritato di più il Portogallo, dove però Cristiano Ronaldo si è visto solo a tratti, poco supportato da Nani e Hugo Almeida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog