Cerca

Euro 2012

Le pagelle di Italia-Croazia: bocciato Chiellini, bene i tre mediani

Buffon 6 - La parata più difficile è un’uscita bassa su Jelavic. E lui c’è. Poi solo qualche tiro da lontano e poco altro. Sul gol non può fare nulla.

Bonucci 5.5 - Nel primo tempo chiude a destra e non va quasi mai in affanno. Affianca De Rossi centralmente e poi accompagna Maggio in ripartenza permettendosi anche qualche appoggio azzardato. Poi crolla clamorosamente nella ripresa.

De Rossi 6 - Si stacca e fa il libero, lo fa bene. Rispetto alla Spagna cerca di essere più vicino ai centrocampisti in fase di manovra. A centrocampo, però, è un’altra cosa.

Chiellini 4.5 - Forte fisicamente, grintoso, puntuale, cattivo quando serve. Per più di un’ora trascina la difesa azzurra. Poi combina il pasticcio: si fa scavalcare dal traversone che permette a Mandzukic di pareggiare. Se saremo eliminati da Euro 2012, mezza responsabilità è sua.

Maggio 5 - Corre, corre, corre. Ma a cosa serve fare tanti scatti e km se non riesci mai a dare superiorità numerica alla squadra? 

Marchisio 6.5 - Tampona e si ripropone, va senza palla e contrasta. A centrocampo aiuta Pirlo e riesce anche a buttarsi negli spazi senza palla. Proprio a lui capita l’occasione gol più clamorosa: al 37’, pescato da Cassano, stoppa di destro e si gira sul sinistro. Il tiro ravvicinato, però, viene ribattuto dal portiere.

Pirlo 6.5 - Braccato e raddoppiato dai croati nei primi minuti, poco alla volta riesce a trovarsi spazio e posizione. La punizione del vantaggio è da sballo: quasi dal vertice sinistro dell’area accarezza la palla facendola girare fino sotto l’incrocio. Soffre nel finale di partita e non è rapido a chiudere sul cross da cui nasce il pari croato.

Thiago Motta 6 - Non fa il mediano, non fa il regista, non fa il centrocampista di movimento. O meglio, prova a fare un po’ di tutto questo e anche se non appare la sua assenza si nota quando esce e non riusciamo limitare i croati.

Montolivo 5.5 - (dal 62’) Cerca di aiutare Pirlo nel possesso palla. Un suo tiro a sorpresa, da lontanissimo, fa paura a Pletikosa. Ma il peso nei contrasti è inferiore a quello di Motta e l'Italia rimane schiacciata.

Giaccherini 5 - Gioca da mediano esterno e lo fa con impegno ed grinta. Ma non è quello che serve a questa nazionale. A un piccoletto tecnico e veloce come lui si richiedono guizzi e dribbling, altrimenti tanto varrebbe far giocare un esterno di ruolo. Sul pareggio della Croazia si dimentica di fare la diagonale (ancora una volta, come contro la Spagna): l’avesse fatta, magari avrebbe potuto aiutare Chiellini a contrastare Mandzukic.

Cassano 6.5 - è ispirato e cerca costantemente Balotelli, tanto che lo mette in condizione di tirare per due volte. Si inventa la palla gol di Marchisio e poi cerca la rete con un diagonale di destro. Lo limita la condizione atletica: nella ripresa non regge il ritmo (dall’83’ Giovinco sv).

Balotelli 5.5 - Un tiro debole al 3’, un tiro potente al 16’, un tiro da fuori al 61’. Molto meglio che contro la Spagna, ma se sei il centravanti designato e non la butti dentro, a cosa servi? L’impressione è che si senta sempre in dovere di fare qualcosa di eccezionale per dimostrare di esserci. Così, anzichè giocare d’istinto come sempre, ogni volta pensa a cosa fare. E resta fregato... (dal 69’ Di Natale sv).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • FOXINOGI

    16 Giugno 2012 - 12:12

    Purtroppo la nazionale che dovrebbe essere fatta da giocatori che diano l'esempio anche hai bambini come comportamento e rispecchiare la moralità della nazione non c'è. Perchè purtroppo sia i media che l'allenatore continuano a fare il tifo per due calciatori che rispecchiano il contrario della buona educazione. Balotelli e Cassano due teste calde che ci si porta avanti da anni, e si spera che cambino ma non lo faranno mai. E si continua a caldeggiare il loro cambiamento. IO non solo non li farei giocare in nazionale ma neanche nei clab perchè alla fine se si guarda il loro rendimento è uguale a zero, servono solo a far parlare quei 4 commentatori idioti della rai che oltretutto sono pagati con i soldi dei cittadini, una vergogna mi tocca guardare le partite senza l'audio per non sentire tante cazzate

    Report

    Rispondi

  • passerapelonero

    14 Giugno 2012 - 22:10

    Questa è una nazionale che rispecchia i nostri politici...fanno cagare!

    Report

    Rispondi

blog