Cerca

Euro 2012

Passano Germania e Cristiano Ronaldo, Olanda a casa

Portogallo sconfigge gli oranje e passa ai quarti. Danimarca fuori con onore. Germania: tre vittorie su tre

Passano Germania e Cristiano Ronaldo, Olanda a casa

I primi verdetti arrivano. E sono netti. Olanda fuori da Euro 2012. Era una delle grandi favorite per la vittoria finale in Polonia e Ucraina, ma non è stata capace di vincere neppure una partita. Anzi, per gli oranje sono state tre sconfitte. E se quella contro l'altra favorita Germania poteva essere messa in conto, lo stesso non si può dire per quelle contro Portogallo e, soprattutto, Danimarca. Il girone B era considerato il più difficile, ma da una squadra che poteva schierare Snejider, Robbene e Van Persie in attacco ci si poteva aspettare di più: tre sconfitte e due gol totali. Passano ai quarti Germania (3 vittorie) e Portogallo (2 vittorie e 1 sconfitta), che affronteranno rispettivamente Grecia e Repubblica Ceca.

Portogallo-Olanda - Bella partita. L'Olanda deve vincere e sperare in una vittoria della Germania sulla Danimarca per poter passare ai quarti. Gli Oranje partono forti e vanno subito in gol con Van Der Vaart. Ma la partita non va come dovrebbe e il Portogallo non si dà per vinto, merito soprattutto di Cristiano Ronaldo, che si sveglia e rifila una doppietta agli arancioni. Grande prestazione del fuoriclasse del Real Madrid, che prende per mano la propria squadra e la porta nei quarti. Oltre ai due gol, anche due legni per CR7. L'Olanda scompare alla distanza e non impensierisce più di tanto i portoghesi. L'ultimo a gettare la spugna è il solito Van Der Vaart, che con un grandissimo tiro colpisce il palo a pochi minuti dalla fine. Fosse entrato quel pallone, magari l'Olanda avrebbe potuto sperare in una vittoria. Ma il calcio non si fa con i se.

Danimarca-Germania - Altra partita piacevole. Solo la Germania è già qualificata, grazie alle due vittorie precedenti, mentre la Danimarca potrebbe passare con una vittoria e sperando che il Portogallo non sconfigga l'Olanda. I danesi giocano con il cuore, ma i tedeschi sono troppo forti. Podolski apre le danze al ventesimo con una gran botta. Ma i danesi trovano il pareggio con Krohn-Dehli su calcio d'angolo. Risultato che premierebbe la Danimarca, perché nel frattempo il Portogallo sta perdendo, ma dopo soli quattro minuti Ronaldo pareggia e la Danimarca deve sperare di vincere. E contro la Germania non è impresa facile. I tedeschi fanno davvero impressione e alla fine passano a dieci minuti dalla fine con il giovane Bender. Danimarca sconfitta ma che esce dall'Europeo a testa alta grazie alla vittoria nella prima gara sull'Olanda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog